Serie A femminile, giornata 16: goleade per Inter e Juventus

0
Serie A femminile giornata 18

È stata una giornata di campionato senza troppe mezze misure quella numero 16 della Serie A femminile, andata in scena nel weekend del 10 e 11 febbraio. Roma e Sassuolo conquistano 3 punti fondamentali battendo di misura rispettivamente Napoli e Milan. Inter e Juventus rispondono, invece, con due prestazioni a dir poco prolifiche: le nerazzurre vincono in casa del Pomigliano con un punteggio tennistico, mentre le bianconere si rialzano dopo la sconfitta nello scontro diretto rifilando una manita al Como. Tra questi due estremi si colloca la Fiorentina, che rimane in scia della Vecchia Signora grazie al successo interno contro un’arcigna Sampdoria. A soli due turni dal termine della regular season, le prime 5 in classifica vincono tutte, consolidando sempre più la propria posizione, anche se la matematica lascia ancora qualche spiraglio per eventuali sorprese.

Concentriamoci dunque su quanto avvenuto in questa ricchissima giornata 16 della Serie A femminile con il nostro consueto resoconto partita per partita.

Serie A femminile, giornata 16: un sabato da corto muso

La capolista Roma apre le danze della giornata 16 della Serie A femminile sotto il diluvio di Cercola. Dopo un brivido in avvio per il fallo fuori l’area di rigore di Ceasar su Del Estal, costatole soltanto il giallo, le capitoline carburano mettendo subito sotto pressione il Napoli. Le occasioni fioccano, ma la traversa (su Linari) e i soliti miracoli di Bačić tengono inviolata la porta partenopea. Tuttavia, verso il tramonto del primo tempo, le ragazze di Spugna riescono finalmente a portarsi avanti. Giugliano, dopo essersi messa a disposizione delle compagne con le consuete rifiniture, si traveste da attaccante e segna il gol partita con un grande inserimento sul secondo palo. Nella ripresa i ritmi si abbassano notevolmente e le giallorosse non vanno oltre qualche situazione da palla inattiva per cercare il raddoppio. Basta comunque il minimo sforzo per mantenere gli 8 punti di vantaggio sulla Juventus.

Serie A femminile, giornata 16: goleade per Inter e Juventus

Terzo successo consecutivo, invece, per il Sassuolo, che chiude definitivamente le porte della speranza di ritagliarsi uno spazio nella prima metà di classifica al Milan. La partita si mantiene equilibrata, ma vibrante, perché nessuna delle due si risparmia. A mancare da ambo le parti, però, è un pizzico di cattiveria in più in fase conclusiva. Sia Durand che Giuliani vengono sollecitate continuamente per tutti i 90 minuti, ma sempre con interventi semplici. Per decidere le sorti di un incontro così bloccato ci vuole un calcio di rigore che Sabatino si procura e trasforma, lasciandosi alle spalle l’errore (comunque ininfluente) dello scorso turno. Stavolta esecuzione perfetta: palla da una parte e portiere dall’altra e 3 punti d’oro per blindare il quinto posto.

Serie A femminile, giornata 16: goleade per Inter e Juventus

Serie A femminile, giornata 16: pioggia di gol domenicale

Contrariamente a quanto accaduto il giorno prima, le sfide della giornata 16 della Serie A femminile in programma domenica regalano reti a raffica. Ben 16 in 3 incontri. E la partenza è col botto. Nell’anticipo di mezzogiorno, l’Inter dilaga in quel di Pomigliano, imponendosi con un devastante 6-2. È Serturini ad aprire il conto dopo appena 3 minuti battezzando il suo debutto da titolare in maglia nerazzurra con un meraviglioso tiro a giro sul palo lontano dal limite dell’area. Le campane accusano il colpo e hanno un attimo di sbandamento difensivo del quale le ospiti approfittano immediatamente raddoppiando con Bugeja. Il monologo della squadra di Guarino prosegue per tutto il primo tempo, chiuso sul 3-0 dal gol di Magull, lasciata tutta sola nei pressi dell’area piccola con la retroguardia casalinga tutta concentrata su Polli e su un fischio arbitrale mai arrivato.

Serie A femminile, giornata 16: goleade per Inter e Juventus

Nella ripresa, però, le Pantere hanno un sussulto di reazione e accorciano le distanze con l’autogol di Fördos. L’Inter torna a premere e dopo pochi minuti trova ancora la via del gol sfruttando un’altra approssimativa gestione difensiva che coinvolge anche Gavillet. Magull deve solo spingere dentro a porta vuota. Nonostante il già lauto risultato, non è ancora finita qui. Protagonista di 3 minuti rocamboleschi è Chiara Robustellini. La classe 2003 prima procura la seconda autorete della giornata. Poi segna la rete del 5-2 con una conclusione radente sulla quale l’estremo difensore campano è ancora piuttosto rivedibile. Il pomeriggio nerissimo del portiere svizzero si conclude con un’altra parata imperfetta che di fatto diviene un assist che Jelčić accoglie senza fare troppi complimenti.

Trionfa anche la Fiorentina nel pomeriggio contro una Sampdoria troppo tenera nella prima mezz’ora. Le viola si portano avanti al 20′ con una fantastica azione personale di Longo, che dentro l’area di rigore semina un paio di avversarie e conclude verso la porta. Una deviazione di Re, però, rende vano il tuffo di Tampieri, spedendo la palla dritta in rete. Le doriane si svegliano tardi, ma quando lo fanno arrivano costantemente dalle parti di Baldi, pur senza impegnarla troppo pericolosamente.

Serie A femminile, giornata 16: goleade per Inter e Juventus

Il buon momento delle ospiti prosegue anche nella prima metà della ripresa, ma proprio quando meriterebbero il pari, le padrone di casa, spietate, colpiscono ancora. A regalare la certezza della vittoria è Jóhannsdóttir, che al minuto 80 si avventa come un rapace sulla verticalizzazione di Severini e anticipa Tampieri in uscita. Solo poco prima del 90′ arriva il gol delle blucerchiate su un autentico suicidio tecnico delle toscane, che gestiscono malissimo una rimessa dal fondo giocata corta e subiscono la rete di Dellaperuta.

Pokerissimo della Juventus ai danni del Como

Torna a sorridere la Juventus nella giornata 16 della Serie A femminile dopo la batosta subita contro la Roma. Le bianconere strapazzano il Como tra le mura amiche con una prestazione sontuosa. Montemurro decide di giocarsela con due punte centrali, lanciando l’inedita coppia Girelli-Echegini. A brillare nel primo tempo, però, è soprattutto Sofia Cantore, la grande ispiratrice del doppio vantaggio della Vecchia Signora. L’ex Sassuolo serve un primo assist a Garbino con una bruciante accelerazione sulla destra. La francese è poi brava a deviare in porta il servizio della compagna. 

Acquisito il vantaggio, la Juventus schiaccia un po’ troppo presto il pedale del freno e vive 60 secondi da brividi. Un salvataggio sulla linea di Lenzini prima e un miracolo di Peyraud-Magnin poi tengono in piedi l’1-0. Passato lo spavento, le bianconere tornano a macinare gioco, ancora con la giocatrice classe 1999, che al minuto 33 disegna un cross perfetto per la testa di Girelli. La bomber bresciana non fallisce e a inizio secondo tempo trova anche la doppietta, scaricando un gran destro dopo una confusa lotta dentro l’area di rigore.

Serie A femminile, giornata 16: goleade per Inter e Juventus

Non paghe del confortevole risultato, le ragazze di Montemurro continuano a spingere. Poco prima dell’ora di gioco Boattin firma il poker con una rasoiata all’angolino. L’ultimo sussulto è, infine, di Thomas, specializzata nei gol negli ultimi scampoli di partita. La francese capitalizza in ripartenza rimanendo fredda lanciata davanti a Korenciová dal filtrante di Garbino.

Sedicesima giornata: riassunto e classifica

Sabato 10 

Napoli-Roma 0-1 [44′ Giugliano]

Sassuolo-Milan 1-0 [33′ Sabatino]

Domenica 11

Pomigliano-Inter 2-6 [3′ Serturini (I), 11′ Bugeja (I), 38′ Magull (I), 57′ aut. Fördos (P), 60′ Magull (I), 61′ aut. Robustellini (P), 64′ Robustellini (I), 76′ Jelčić (I)]

Fiorentina-Sampdoria 2-1 [20′ aut. Re (F), 80′ Jóhannsdóttir (F), 88′ Dellaperuta (S)]

Juventus-Como 5-0 [16′ Garbino, 33′ e 50′ Girelli, 56′ Boattin, 85′ Thomas]

CLASSIFICA:

Roma 45

Juventus 37

Fiorentina 36

Inter 26

Sassuolo 23

Como 18

Sampdoria 18

Milan 15

Pomigliano 6

Napoli 3

Classifica marcatrici:

7 – Beerensteyn, Girelli (Juventus), Catena, Boquete (Fiorentina), Viens, Linari (Roma);

6 – Cambiaghi (Inter), Thomas (Juventus), Giugliano (Roma);

5 – Janogy (Fiorentina), Caruso (Juventus), Stašková (Milan), Magull (Inter).

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui