Serie A femminile, giornata 19: spettacolo nel derby d’Italia

0
Serie A femminile giornata 21

Dopo la lunga pausa per le Nazionali e la Coppa Italia, la Serie A femminile ritorna in campo per la giornata 19, la prima della seconda fase del campionato. Per la Poule salvezza, la Sampdoria mette subito le cose in chiaro, vincendo in quel di Pomigliano con un surclassante 5-0 guidato da una straripante Della Peruta, autrice di ben 4 gol segnati tutti nella sola ripresa! Pari per 1-1, invece, nell’altro match tra Como e Napoli. Un punto che consente alle partenopee di scavalcare le cugine campane e abbandonare l’ultimo posto in classifica.

Per quanto concerne, poi, il Raggruppamento dello Scudetto, il Sassuolo continua a volare, centrando il quarto successo nelle ultime 5 partite. A cadere stavolta è la Fiorentina, che dopo una partita tiratissima cede sotto la stoccata di Beccari negli scampoli finali. Del crollo viola beneficia solo parzialmente la Juventus, frenata nello spettacolare derby d’Italia contro l’Inter sul 3-3. Andiamo a ripercorrere le emozioni di questa giornata 19 della Serie A femminile attraverso il nostro resoconto.

Serie A femminile, giornata 19: le gare del sabato

La giornata 19, la prima della seconda fase del campionato di Serie A femminile, si apre con la goleada rifilata dalla Samp al Pomigliano. Le doriane partono meglio, ma impiegano una ventina di minuti per sbloccare la gara. Avviene tutto in maniera un po’ rocambolesca e confusa, con Rabot, che nel tentativo di intercettare la verticalizzazione di Giordano per Baldi, finisce per anticipare non soltanto l’attaccante blucerchiata, ma anche il proprio portiere. La palla s’insacca così nella porta campana. 

Nella ripresa, c’è il grande exploit di Della Peruta, che comincia il suo show personale. Tra il minuto 46 e l’88’, la punta classe 2004 va a segno per ben 4 volte! Due colpi di testa, una conclusione di prima da distanza ravvicinata e, per concludere, una botta sotto la traversa. Il tutto nel più completo anonimato della difesa della squadra campana, il cui unico sussulto rimane una clamorosa occasione fallita da Di Giammarino con miracolo di Tampieri poco dopo l’ora di gioco.

Decisamente più equilibrata la sfida del pomeriggio tra Sassuolo e Fiorentina. Le nero-verdi giocano un ottimo primo tempo, sfiorando varie volte il vantaggio, ma nella ripresa devono fare i conti con la risalita viola. La gara si mantiene intensa, con tante emozioni da una parte e dall’altra e continui capovolgimenti di fronte, ma a spuntarla sono le padrone di casa. Al minuto 91, Beccari, entrata al posto di Sabatino, viene lanciata sulla sinistra. La diciannovenne converge e lascia partire un destro che non lascia scampo a Baldi e che consegna altri 3 punti alle emiliane in questo straordinario campionato.

Serie A femminile, giornata 19: spettacolo nel derby d'Italia

Occasione mancata dal Como

Più di un’ora di dominio totale, assoluto non è bastata al Como per portare a casa la vittoria nella sfida interna contro il Napoli. Le lombarde, soprattutto nel primo tempo, arrivano con irrisoria facilità a calciare verso la porta partenopea, ma falliscono ripetutamente il bersaglio. In due tentativi centrano anche la traversa, aumentando ulteriormente il rammarico. Solo nella ripresa il punteggio si sblocca.

Al minuto 49, la difesa ospite si fa trovare gravemente impreparata su un calcio di punizione da metà campo. Sul secondo palo, Cox viene lasciata tutta sola, libera di rimettere palla al centro. L’assistenza della giocatrice inglese trova la deviazione di Pettenuzzo, che spiazza Beretta e regala il vantaggio alle ragazze di Bruzzano.

Serie A femminile, giornata 19: spettacolo nel derby d'Italia

Il Napoli ha il merito di non uscire dalla partita e raddrizza la situazione grazie ai cambi. In particolare, l’ingresso di Lázaro ridà vivacità all’attacco ed è proprio l’ex Roma a propiziare il gol del pareggio di Del Estal al 69′. La spagnola beffa Gilardi con un astuto tocco d’esterno destro in area piccola ed evita la sconfitte alle sue. 

Serie A femminile, giornata 19: che bellissimo duello tra Inter e Juventus

La giornata 19 della Serie A femminile si chiude con il pirotecnico pari tra Inter e Juventus. Una partita bellissima, viva e piacevole fino alla fine, con continui sorpassi e rimonte. Tutto merito di due squadre vivacissime dal punto di vista offensivo, ma anche estremamente fragili e insicure difensivamente. Le nerazzurre sono state letali in contropiede, abili nello sfruttare una fase di non possesso non molto organizzata delle bianconere. La Vecchia Signora, invece, dopo l’addio del tecnico Montemurro, ha rivisto sprazzi della vecchia Beerensteyn, che ha trascinato la squadra pur senza comparire nel tabellino.

Che sia una partita frizzante lo si capisce già dalle prime battute, con la partenza decisa delle padrone di casa, che dopo appena 2 minuti centrano un palo con Csiszár. Le ospiti carburano poco dopo e provano a imporre il proprio ritmo con tanto possesso e predominanza nei duelli individuali, soprattutto sugli esterni dove agiscono l’olandese e Thomas. Come detto, però, dietro le bianconere sono un po’ distratte. Al minuto 17, sugli sviluppi di una palla inattiva, Cascarino ferma un colpo di testa avversario con un braccio, procurando un calcio di rigore. Simonetti non fallisce dal dischetto e porta in avanti le nerazzurre.

Serie A femminile, giornata 19: spettacolo nel derby d'Italia

La reazione bianconera è pressoché immediata e affidata all’ex Bayern Monaco, che nel giro di 20 minuti colpisce un legno e guadagna ben due penalty. Il primo viene sbagliato da Girelli, che angola troppo la conclusione e prende la base del palo. Sul secondo, invece, ritrova la freddezza, pareggia i conti e si prende la testa della classifica cannonieri

La ripresa è altrettanto scoppiettante con l’Inter che torna davanti dopo appena 5 minuti grazie a Cambiaghi, che approfitta di un pasticcio clamoroso confezionato dalla retroguardia di Zappella. Non passa troppo tempo prima che la Juventus agguanti nuovamente il pareggio. La firma è di Arianna Caruso, fattasi trovare pronta nell’area piccola a raccogliere l’assist di una scatenata Thomas dalla destra. Dalla panchina, le bianconere trovano ulteriore energia dalla giovane Joe Echegini, già decisiva quest’anno proprio contro le nerazzurre. Al 62′ il suo piattone regala il vantaggio alle ospiti, servita da una straripante Beerensteyn.

La Juventus sembra ormai avviata alla vittoria, ma fallisce più volte e anche in maniera clamorosa le opportunità per chiudere definitivamente i giochi. L’Inter non molla e al minuto 86 colpisce su un’ennesima rivedibile disposizione difensiva delle piemontesi. Serturini sbuca sul secondo palo e piega le mani di Peyraud-Magnin, che dopo una serie di miracoli non riesce a respingere quest’ultimo assalto.

Serie A femminile, giornata 19: spettacolo nel derby d'Italia

Si chiude così, con questo magnifico 3-3, la giornata 19 della Serie A femminile.

Diciannovesima giornata: riassunto e classifiche

POULE SALVEZZA

Pomigliano-Sampdoria 0-5 [24′ aut. Rabot, 46′, 67′, 85′ e 88′ Della Peruta]

Como-Napoli 1-1 [49′ aut. Pettenuzzo (C), 69′ Del Estal (N)]

RIPOSA: Milan

  1. Como 22
  2. Milan 21
  3. Sampdoria 21
  4. Napoli 7
  5. Pomigliano 6

POULE SCUDETTO

Sassuolo-Fiorentina 1-0 [90+1′ Beccari]

Inter-Juventus 3-3 [17′ Simonetti (I), 38′ Girelli (J), 50′ Cambiaghi (I), 58′ Caruso (J), 63′ Echegini (J), 86′ Serturini (I)]

RIPOSA: Roma

  1. Roma 51
  2. Juventus 44
  3. Fiorentina 39
  4. Sassuolo 29
  5. Inter 27

CLASSIFICA MARCATRICI:

9 – Girelli (Juventus);

8 – Boquete (Fiorentina), Thomas (Juventus);

7 – Giugliano, Viens, Linari (Roma), Beerensteyn (Juventus), Catena (Fiorentina), Cambiaghi (Inter).

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui