Serie A femminile, giornata 22: colpaccio Sassuolo, il Como torna a vincere

0
Serie A femminile ultima giornata

Archiviata anche l’ultima parentesi delle Nazionali, la Serie A femminile ritorna in campo con la lunga giornata 22. In chiusura di sipario di questo turno, la Roma si aggiudica il terzo scontro diretto su tre contro la Juventus in stagione, portandosi ora a 13 lunghezze di vantaggio. Ormai manca solo la matematica per certificare il secondo Scudetto consecutivo per le giallorosse. Rimanendo nel raggruppamento di vertice, straordinario successo casalingo del Sassuolo ai danni di un’Inter troppo sprecona, con tanto di sorpasso in classifica delle nero-verdi ai danni delle nerazzurre. Sorridono, invece, in Poule salvezza le altre due sponde lombarde. Il Milan agguanta la quinta vittoria consecutiva battendo il Napoli all’ultimo respiro. Corsaro il Como, che trascinato dalla doppietta di Sevenius, trionfa sul campo del fanalino di coda Pomigliano.

Andiamo a ripercorrere le tantissime emozioni di questa giornata 22 della Serie A femminile attraverso il nostro resoconto partita per partita.

Serie A femminile, giornata 22: il Sassuolo brilla in rimonta

La giornata 22 di Serie A femminile si apre con il match in solitaria nel pomeriggio del sabato tra Sassuolo e Inter. Dopo un primo tempo molto bloccato e anche piuttosto avaro di occasioni sotto il sole splendente di Reggio Emilia, nella ripresa la partita finalmente s’illumina. Le nerazzurre partono decisamente meglio e, al primo approdo dentro l’area l’avversaria, Csiszár viene atterrata da un improvvido intervento della neoentrata Simon. Il verdetto è inoppugnabile: calcio di rigore. Della trasformazione s’incarica Magull, che spiazza Durand e porta in vantaggio la squadra di Guarino.

Le padrone di casa hanno il merito di reagire immediatamente e passati appena 5 minuti, l’eterna Sabatino infila Cetinja con un beffardo sinistro deviato da posizione defilata. L’Inter, però, è in salute e grazie alla carica di Bonfantini si riversa minacciosamente in avanti. A tenere a galla le emiliane ci pensa Durand, con due parate determinanti.

Serie A femminile, giornata 22: colpaccio Sassuolo, il Como torna a vincere

La sua omologa dall’altra parte, invece, non dimostra la stessa prontezza, facendosi trovare impreparata su una conclusione dalla distanza di Clelland al 66′. Le ospiti non ci stanno e macinano occasioni su occasioni, talune anche clamorose. Tuttavia, mancano di killer instinct, col Sassuolo che ringrazia e, dopo il danno, procura anche la beffa del sorpasso in classifica

Serie A femminile, giornata 22: colpaccio Sassuolo, il Como torna a vincere

Serie A femminile, giornata 22: Lombardia batte Campania in Poule salvezza

La domenica della giornata 22 della Serie A femminile è caratterizzata dal doppio confronto valevole per il Raggruppamento della salvezza tra le due campane e le altre lombarde. Si comincia con il Pomigliano, che ospita il Como. Per il primo quarto d’ora, è dominio assoluto delle ospiti, che però sbloccano la gara in contropiede al minuto 16 con Sevenius, che lanciata in profondità, semina la difesa delle Pantere e davanti a Gavillet mantiene la freddezza, imbucando sul primo palo. Le padrone di casa riequilibrano in tempi rapidissimi il punteggio concretizzando la prima vera conclusione della loro partita. Arcangeli indovina l’angolino basso su calcio di punizione e fa 1-1 dopo neanche 120 secondi.

Il Como torna a martellare, anche nella ripresa, affidandosi alla centravanti finlandese. Dopo un paio di conclusioni velenose, ma non efficaci, al 68′ piazza un’autentica pennellata. Vince un contrasto, entra in area e fa partire una staffilata di destro imparabile che s’insacca sul palo lontano. Dopo tre giornate a digiuno, la squadra di Maccoppi torna a vincere, aumentando il cuscinetto sulla zona retrocessione.

Serie A femminile, giornata 22: colpaccio Sassuolo, il Como torna a vincere

Altrettanto avvincente è anche il duello tra Milan e Napoli. Un primo tempo piuttosto pigro, scosso alla metà dalla traversa di Pettenuzzo, si chiude col vantaggio delle rossonere nel recupero. Mascarello, tutta sola al limite dell’area piccola, trasforma in gol con un preciso colpo di testa l’assist perfetto di Nadim. Quasi in fotocopia, all’ora di gioco, la rete del pareggio partenopeo. Stesso lato, stessa porta, medesima esecuzione. Cross di Lázaro e zuccata imperiosa della solita Del Estal, che fa 1-1. La gioia delle ospiti dura però giusto il tempo di riprendere il gioco.

Le rossonere attaccano subito con grande carica e al minuto 64 tornano davanti con Bergamaschi, la cui conclusione, seppur non irresistibile, beffa Beretta. Il Milan continua a produrre occasioni, ma è delle ospiti il finale di partita. Del Estal testa i riflessi di Babb, mentre Banusic sale in cattedra. La calciatrice svedese si rende protagonista di diverse giocate individuali di spessore e da una di queste, all’87’, arriva il gol del nuovo pareggio. Nasce tutto da una sua azione insistita sulla fascia sinistra, conclusa con un’assistenza nell’area piccola che incontra la deviazione non di una compagna, bensì di Piga, che goffamente fa autogol.

Tutto sembra procedere inesorabilmente verso il pari, ma come nel primo tempo, il Milan segna ancora nel recupero. È il minuto 92, la traversa ferma un colpo di testa di Di Bari nel tentativo di anticipare Bergamaschi. La prima ad arrivare sul pallone è Dubcová, che firma il definitivo 3-2

Il campionato è sempre più giallorosso

Chiude il programma della giornata 22 della Serie A femminile il big match tra le prime due forze del campionato. Allo Stadio “Tre Fontane”, la Roma vince il terzo scontro diretto stagionale contro la Juventus, ribadendo ulteriormente la propria inarrestabile forza. Le ragazze di Spugna fanno subito valere la maggior cattiveria, fame e determinazione rispetto alle bianconere, stritolandole con un pressing asfissiante e piegandone la molle resistenza con la prima rete in Italia di Alayah Pilgrim. La giovanissima svizzera coglie subito nel sacco le debolezze della retroguardia bianconera e dopo poco più di 4 minuti, resiste alla chiusura di Calligaris e fredda Peyraud-Magnin sul suo palo.

Serie A femminile, giornata 22: colpaccio Sassuolo, il Como torna a vincere

Sbloccata la gara, le capitoline devono difendersi dalla reazione della Vecchia Signora. Nonostante i problemi nella fase di prima costruzione, le ragazze di Zappella riescono a rendersi pericolose grazie all’assetto molto offensivo e alle giocate di qualità delle singole. Dalle conclusioni di Grosso agli spunti in velocità sugli esterni di Thomas e Beerensteyn. Come già detto, però, i più grossi problemi per la Juventus riguardano il reparto arretrato, con le centrali in grandissima difficoltà tecnica e di lettura nel contenere la vivacità delle attaccanti avversarie in contropiede.

Nella ripresa, la Juventus non perde il piglio e trova subito il pareggio con la solita Girelli. La centravanti veneta sfrutta una disattenzione della difesa delle padrone di casa e con una zampata da rapace d’area di rigore infila Ceasar sugli sviluppi di un calcio di punizione. Il tecnico ospite crede nell’impresa ed effettua un doppio cambio significativo. Forse troppo prematuramente. Fuori proprio Girelli e Thomas, dentro Cantore e Bonansea. Quest’ultima non entra bene in gara, perché in meno di 10 minuti rimedia 2 cartellini gialli che fanno finire anzitempo la sua prova. 

Per Spugna, invece, le energie fresche dalla panchina giovano eccome! All’ora di gioco, Viens rileva Giacinti, autrice di una prestazione generosa. La canadese, all’85’, brucia Salvai in velocità e dopo un tentativo respinto dall’estremo difensore francese, centra il bersaglio alla seconda occasione. Con 13 punti di vantaggio in classifica, manca davvero pochissimo alla Roma per aggiudicarsi il secondo Scudetto consecutivo!

Serie A femminile, giornata 22: colpaccio Sassuolo, il Como torna a vincere

Ventiduesima giornata: riassunto e classifiche

POULE SCUDETTO

Sassuolo-Inter 2-1 [47′ Magull (I), 50′ Sabatino (S), 66′ Clelland (S)]

Roma-Juventus 2-1 [5′ Pilgrim (R), 47′ Girelli (J), 85′ Viens (R)]

RIPOSA: Fiorentina

  1. Roma 60
  2. Juventus 47
  3. Fiorentina 39
  4. Sassuolo 32
  5. Inter 30

POULE SALVEZZA

Pomigliano-Como 1-2 [16′ e 68′ Sevenius (C), 18′ Arcangeli (P)]

Milan-Napoli 3-2 [45+2′ Mascarello (M), 62′ Del Estal (N), 64′ Bergamaschi (M), 87′ aut. Piga (N), 90+2′ Dubcová (M)]

RIPOSA: Sampdoria

  1. Milan 30
  2. Como 25
  3. Sampdoria 24
  4. Napoli 10
  5. Pomigliano 6

Classifica marcatrici:

10 – Girelli (Juventus);

9 – Giugliano (Roma);

8 – Boquete (Fiorentina), Thomas, Echegini (Juventus), Viens (Roma).

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui