Serie A femminile, giornata 25: Fiorentina in Europa, festival Roma

0
Serie A femminile ultima giornata

Il turno numero 25 della Serie A femminile si esaurisce tutto nella giornata del Primo Maggio, portando gol a profusione e anche un altro verdetto. Si tratta della Fiorentina, che grazie al pareggio agguantato proprio all’ultimo istante in casa dell’Inter si qualifica alla prossima Champions League, a 3 stagioni di distanza dall’ultima partecipazione. Col medesimo esito si chiude anche la partita che vede coinvolta l’altra squadra di Milano, con le rossonere inchiodate da un Pomigliano che si sta battendo con le unghie e con i denti per non perdere le speranze di evitare la retrocessione diretta. La Roma invece festeggia in campo la vittoria dello Scudetto conducendo un vero e proprio festival del gol in casa del Sassuolo. Infine, grande solido casalingo del Como ai danni della Sampdoria.

Andiamo a rivivere le emozioni di questa giornata 25 della Serie A femminile attraverso il nostro resoconto partita per partita.

Serie A femminile, giornata 25: Milano s’incarta

La giornata 25 della Serie A femminile si apre all’ora di pranzo con i match in contemporanea delle due milanesi. Le nerazzurre ospitano una Fiorentina in grande difficoltà e non a caso prendono subito possesso della gara, bombardando la porta di Baldi. Al minuto 39, però, arriva l’occasione propizia. Sugli sviluppi di un corner, la difesa viola, incluso il portiere, non si dimostrano molto reattiva, a differenza invece di Bonfantini. L’ex Juve e Samp anticipa in area Hammarlund, che, improvvida, le colpisce il piede provocando un calcio di rigore. Dal dischetto Magull è gelida e sblocca il punteggio.

Anche ad inizio ripresa, la retroguardia ospite cade in ingenuità gravi che costano caro. Al 48′, Polli riesce a sgusciare via addirittura a tre difensori che apparivano in controllo, arriva sul fondo e il cross basso trova pronta Bonfantini per battere a rete e portare a 2 i gol di vantaggio. Le ragazze di Guarino vanno a nozze in contropiede, anche se vengono freddate da una splendida conclusione da fuori di Severini che s’infila all’angolino, accorciando le distanze. Tra i miracoli di Baldi tra i pali e quelli dei difensori sulla linea di porta, la Fiorentina riesce incredibilmente a reggere e persino a pareggiare. Siamo nell’ultimo minuto di recupero, un’azione disperata delle viola porta Longo in area. Dribbling e fallo subito: è ancora rigore. Della battuta s’incarica Boquete, che batte Cetinja e regala la Champions League alla formazione toscana.

Serie A femminile, giornata 25: Fiorentina in Europa, festival Roma

Stessa sorte spetta alle cugine rossonere, accolte tra le mura del Pomigliano alla disperata ricerca di punti per abbandonare l’ultimo posto della classifica. Le ospiti partono a tutta birra e in meno di 5 minuti sono già avanti. Ci pensa Mesjasz, che sarà assoluta protagonista della partita, con una chirurgica palombella di testa da calcio d’angolo. L’avvio della ripresa sembra una perfetta fotocopia della prima frazione. Altro corner dopo 5 minuti per il Milan e zuccata vincente ancora del difensore polacco con un impervio stacco nell’immobilità della difesa campana.

Non paghe del doppio vantaggio, le rossonere continuano a macinare occasioni su occasioni, costringendo però Gavillet ad un’ordinaria amministrazione. Tutto, insomma, sembra apparecchiato per festeggiare la vittoria numero 100 nella storia della squadra femminile del Diavolo. Tuttavia, negli ultimi 20 minuti, le Pantere hanno più di un sussulto d’orgoglio. Al 73′, Szymanowski, con una grande giocata, va nuovamente a segno, accorciando le distanze. A 120 secondi dal termine, la talentuosa argentina guida una transizione sulla fascia sinistra, sventagliando dalla parte opposta. Qui è libera Rabot, che lascia partire una bordata imparabile sul palo lontano, regalando un punto fondamentale alla squadra di Carannante.

Serie A femminile, giornata 25: Fiorentina in Europa, festival Roma

Serie A femminile, giornata 25: vincono Como e Roma

Le gare del pomeriggio della giornata 25 della Serie A femminile vedono scendere in campo il Como, impegnato in casa contro la Sampdoria, e la Roma, che da fresca scudettata fa visita al Sassuolo. 

Le lombarde centrano il terzo risultato utile di fila, approfittando dell’estrema rilassatezza delle doriane in nettissimo calo dopo la conquista dell’aritmetica permanenza nel massimo campionato anche per la prossima stagione. E così le ragazze di Maccoppi giocano sul velluto, arrivando con estrema facilità dalle parti di Karresmaa. La gara si sblocca già poco dopo il primo quarto d’ora, quando Martinovic, lanciata in porta, viene fermata con le cattive dal portiere ospite. Dal dischetto, Kaján non sbaglia. Verso il finale della frazione, la Samp cresce lentamente e riesce a mettere il becco fuori dalla propria metà campo.

Serie A femminile, giornata 25: Fiorentina in Europa, festival Roma

Ad inizio ripresa, però, sono di nuovo le padrone di casa a colpire. È ancora l’ungherese protagonista con un’interessante palla dentro, deviata imprecisamente da Martinovic e aggiustata in porta da Karlernäs. Appena il tempo di riprende le operazioni e la Sampdoria va subito a segno con un’azione-lampo rifinita da Giordano e finalizzata da Baldi. Il Como ha un momento di sbandamento e per poco Della Peruta non trova un pareggio clamoroso, fermata dal miracolo di Korenciová e dalla traversa.

Riacquisita la calma, si aprono spazi in contropiede che le padrone di casa sfruttano egregiamente con un’altra ripartenza, stavolta dalla destra. Il traversone profondo di Martinovic viene raccolto sul secondo palo ancora da Karlernäs, che di testa chiude definitivamente i conti. Come accaduto nel primo tempo, il finale è tutto di marca blucerchiata, ma gli sforzi non bastano per scongiurare la sconfitta.

Serie A femminile, giornata 25: Fiorentina in Europa, festival Roma

Gol a profusione tra Sassuolo e Roma

Se le emozioni fin qui non sono mancate, l’apoteosi conclusiva arriva dallo Stadio “Ricci” di Sassuolo. Qui le neroverdi e la Roma danno vita ad una partita spettacolare con ben 11 gol messi a segno! Entrambe le squadre, che non hanno più nulla da chiedere a questo campionato, mettono in campo un grande spirito di leggerezza misto ad un’assoluta assenza di remore tecniche e tattiche.

Le ragazze di Spugna, che lancia comunque la formazione titolare, si ritrovano avanti sul 3-0 già entro i primi 20 minuti. Giacinti (autrice di una doppietta) e Giugliano raccolgono i frutti succulenti lasciati da una difesa emiliana alta e aperta, che concede spazi e occasioni a profusione. Se però dietro lascia molto a desiderare, non si può dire lo stesso della fase offensiva della squadra di Piovani. Trascinate dall’esperienza di Sabatino e dalla qualità di Clelland e Beccari, le neroverdi sanno rendersi pericolose e al minuto 23 si fanno sentire con una bella conclusione di esterno della giocatrice scozzese sulla quale Ceasar non è brillantissima.

Serie A femminile, giornata 25: Fiorentina in Europa, festival Roma

Conclusosi il primo tempo sul 3-1, il secondo si profila ancora più spettacolare. Le ospiti vanno nuovamente a segno con Glionna e Viens, le cui reti vengono inframezzate dal gol di Sabatino. Il Sassuolo, però, ci ha già dimostrato sabato scorso di essere una squadra da rimonte impossibili e anche davanti alle campionesse d’Italia non perde occasione di ribadirlo. Appena scoccato il minuto 74, Kullashi, neoentrata, inventa una parabola fantastica di sinistro che s’insacca all’incrocio dei pali. Non passano neanche 60 secondi che Clelland approfitta dell’inesperienza della giovanissima Pellegrino Cimò e di testa trasforma un campanile di Pondini dentro l’area nel gol del momentaneo 5-4.

Sassuolo-Roma è stato però anche il festival degli orrori tecnici, oltre che difensivi in senso stretto, che chiaramente hanno contribuito a questa pioggia di gol. L’ultimo della serie lo regala Ceasar, che sbaglia clamorosamente un rinvio al 77′ colpendo in pieno Monterubbiano, salita e pressarla, con la palla che rotola in porta. Le neroverdi riprendono la partita! Le giallorosse, però, non ci stanno a guastarsi la festa da sole e reagiscono immediatamente. Feiersinger riceve tutta sola dentro l’area e con estrema freddezza e lucidità infila Durand per la sesta volta, chiudendo definitivamente i conti di una partita storica per il calcio femminile italiano.

Venticinquesima giornata: riassunto e classifiche

POULE SCUDETTO

Inter-Fiorentina 2-2 [40′ Magull (I), 48′ Bonfantini (I), 50 Severini (F), 90+6′ Boquete (F)]

Sassuolo-Roma 5-6 [5′ e 11′ Giacinti (R), 19′ Giugliano (R), 23′ e 75′ Clelland (S), 47′ Glionna (R), 60′ Sabatino (S), 62′ Viens (R), 75′ Kullashi (S), 77′ Monterubbiano (S), 80′ Feiersinger (R)]

RIPOSA: Juventus

  1. Roma 64 (Campione d’Italia)
  2. Juventus 50 (Champions League)
  3. Fiorentina 42 (Champions League)
  4. Inter 34
  5. Sassuolo 33

POULE SALVEZZA

Pomigliano-Milan 2-2 [5′ e 52′ Mesjasz (M), 73′ Szymanowski (P), 88′ Rabot (P)]

Como-Sampdoria 3-1 [17′ Kaján (C), 46′ e 69′ Karlernäs (C), 47′ Baldi (S)]

RIPOSA: Napoli

  1. Milan 34
  2. Como 29
  3. Sampdoria 25
  4. Napoli 12
  5. Pomigliano 9

Classifica marcatrici:

10 – Giugliano (Roma), Girelli (Juventus);

9 – Boquete (Fiorentina), Viens, Giacinti (Roma);

8 – Thomas, Echegini (Juventus), Magull (Inter).

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui