Serie A femminile, giornata 9: Milano è nerazzurra, poker Sassuolo

0
Serie A femminile giornata 18

Il campionato di Serie A femminile giunge al primo giro di boa, con la giornata 9 che segna la fine del girone d’andata della regular season. Il colpo di questo turno lo assesta l’Inter, che inguaia ancor di più le cugine rossonere. Non basta il cambio in panchina al Diavolo per rialzarsi e così le nerazzurre si aggiudicano di misura il derby e approfittano del passo falso del Como e della sconfitta della Fiorentina per riavvicinarsi al terzo posto. La Roma non ne vuole sapere di prendersi un passaggio di riposo e continua a vincere anche dopo le fatiche di Coppa. Segue la scia delle giallorosse la Juventus, che con qualche difficoltà vince in casa del Napoli trascinata da Arianna Caruso. In coda, fondamentale e lauto successo del Sassuolo in casa della Sampdoria grazie ad una strepitosa Kullashi.

Andiamo a rivivere le emozioni di questa giornata 9 di Serie A femminile attraverso il nostro resoconto partita per partita

Serie A femminile, giornata 9: il sabato a Milano è nerazzurro

La giornata 9 della Serie A femminile si apre con uno scialbo pareggio a reti inviolate tra Como e Pomigliano. Le padrone di casa fanno la partita e sfiorano più volte il gol, ma proprio non riescono ad aggiustare la mira. Nemmeno al minuto 88, quando Karlernäs colpisce la base del palo a Gavillet (partita titolare per l’infortunio di Buhigas nel riscaldamento) battuta. Secondo risultato utile consecutivo per la squadra di Caruso, mentre le lombarde interrompono la striscia di 2 sconfitte consecutive.

Il sabato pomeriggio dell’ultimo turno del girone d’andata è però tutto concentrato sul derby di Milano, che raggiunge lo storico traguardo dei 4000 spettatori. Un’attenzione particolare è posta sulle rossonere, dopo l’esonero di Ganz in settimana e l’insediamento sulla panchina da parte di Corti. Il cambio tecnico non sortisce gli effetti sperati e la stracittadina arride alle cugine nerazzurre. Decisiva è Michela Cambiaghi, la più pericolosa e la migliore per distacco. Già nel primo tempo l’ex Sassuolo si rende protagonista in un paio di occasioni, ma non riesce a far centro.

Il Milan si affaccia davanti sporadicamente, mentre l’Inter colpisce due legni attorno all’ora di gioco: prima un palo con Csiszár e poi la traversa con una sassata di Karchouni deviata da Giuliani. La festa nerazzurra è però solo rimandata di alcuni minuti, perché al 72′, sugli sviluppi di un corner, Cambiaghi svetta più in alto di tutte, anticipa anche il portiere e segna una rete fondamentale.

Serie A femminile, giornata 9: Milano è nerazzurra, poker Sassuolo

Serie A femminile, giornata 9: domenica ricca di gol, ma con un po’ di fatica per Roma e Juve

Nell’anticipo domenicale dell’ora di pranzo della giornata 9 della Serie A femminile, scende in campo la Roma in una sfida tutt’altro che agevole. Oltre a dover fare i conti con le fatiche dell’impegno infrasettimanale di Champions League, le giallorosse ospitano una delle formazioni più in forma del campionato, la Fiorentina. La squadra capitolina, però, si conferma la più forte del campionato, perché nonostante le difficoltà riesce ad avere la meglio col supporto delle seconde linee

L’approccio delle campionesse d’Italia è come al solito propositivo e schiacciano fin da subito le viola nella propria trequarti. Giugliano sfiora il sesto gol consecutivo centrando il palo su calcio di punizione, ma è solo un preludio ad una serie di gol splendidi. Il primo è quello del vantaggio delle padrone di casa firmato da Greggi con una meravigliosa conclusione mancina da fuori all’incrocio. La Fiorentina ha il merito di non uscire dalla partita e poco dopo, al 29′, trova il pareggio con una bella ripartenza. Catena guida centralmente la transizione e serve Longo aperta sulla sinistra. Uno contro uno con Minami e sinistro deviato sul palo vicino che non lascia scampo a Ceasar.

La reazione della Roma è furiosa ed è affidata alle leader come Haavi e la stessa Giugliano. A trovare il colpo vincente è però Benedetta Glionna, che al 60′ centra l’angolino basso con l’ennesimo tiro mancino di questa bellissima partita. 

Serie A femminile, giornata 9: Milano è nerazzurra, poker Sassuolo

Gol, spettacolo e vittoria sofferta anche per la Juventus, che vince in rimonta in trasferta a Napoli. Le partenopee mettono in grande difficoltà le bianconere grazie ad un’ottima organizzazione tattica e al minuto 12 si ritrovano anche in vantaggio. Gallazzi sfrutta un’indecisione della retroguardia delle ospiti e davanti a Peyraud-Magnin non sbaglia. Le ragazze di Montemurro si riversano immediatamente davanti, ma prese da un’eccessiva frenesia di risolverla con giocate individuali, finiscono per impantanarsi. Il Napoli gioca invece con maggiore scioltezza e crea parecchi grattacapi in contropiede col tandem spagnolo formato da Del Estal e Lazaro.

La reazione della Vecchia Signora non si fa comunque attendere e a caricarsi la squadra sulle spalle è Arianna Caruso. Grazie alla sua doppietta, la Juventus riesce a completare la rimonta già entro la prima frazione. L’ex Roma va prima a segno con un tiro-cross presumibilmente deviato che s’insacca in porta e poi trasforma un calcio di rigore procurato da Thomas con grande precisione. Nella ripresa, le ospiti gestiscono senza patemi e nei minuti di recupero trovano anche il terzo gol proprio con Thomas, che spinge agevolmente in porta un grande assist di Beerensteyn.

Serie A femminile, giornata 9: Milano è nerazzurra, poker Sassuolo

Non c’è partita nella scontro diretto delle parti basse della classifica

A chiudere la giornata 9 di Serie A femminile ci pensano Sampdoria e Sassuolo. Due squadre che attraversano un momento particolarmente complicato e che si giocano 3 punti chiave. Ad avere a meglio sono le neroverdi, che dopo un quarto d’ora di equilibrio, dilagano trascinate da Kullashi. La svedese apre le marcature con un facile tap in su traversa colpita da Pleidrup direttamente su calcio di punizione. Poco dopo la mezz’ora arriva anche il raddoppio di Clelland, su un’altra deviazione sotto porta dopo un legno, ma viene annullato per fuorigioco. La scozzese avrà modo di rifarsi al 42′ di testa su assist della scatenata Kullashi.

Nella ripresa, il Sassuolo finisce la preda, banchettando negli spazi immensi di una Doria completamente fuori dalla partita. Dopo appena 30 secondi, colpisce ancora la numero 99 in contropiede. Nemmeno 10 minuti più tardi ecco che arriva la tripletta personale per Kullashi su un’altra ripartenza delle emiliane, stavolta condotta sulla fascia sinistra da Clelland e poi finalizzata dalla svedese dopo una carambola al centro dell’area. Prosegue il periodo nero delle liguri, che oltre a occupare la terzultima posizione, si ritrovano anche con la terza peggior difesa e il penultimo attacco del campionato.

Serie A femminile, giornata 9: Milano è nerazzurra, poker Sassuolo

Nona giornata: riassunto e classifica

Sabato 25 novembre

Como-Pomigliano 0-0

Inter-Milan 1-0 [72′ Cambiaghi]

Domenica 26

Roma-Fiorentina 2-1 [24′ Greggi (R), 29′ Longo (F), 60′ Glionna (R)]

Napoli-Juventus 1-3 [12′ Gallazzi (N), 32′ e 45′ Caruso (J), 90+4′ Thomas (J)]

Sampdoria-Sassuolo 0-4 [17′, 46′ e 55′ Kullashi, 42′ Clelland]

CLASSIFICA:

Roma 27

Juventus 24

Fiorentina 19

Inter 16

Como 14

Milan 9

Sassuolo 8

Sampdoria 7

Pomigliano 5

Napoli 0

Classifica marcatrici:

5 – Girelli, Beerensteyn, Caruso (Juventus), Viens (Roma);

4 – Thomas (Juventus);

3 – Giugliano, Giacinti, Greggi, Kumagai, Linari (Roma), Catena, Boquete, Longo (Fiorentina), Kullashi (Sassuolo), Martínez (Pomigliano), Taty (Sampdoria), Grosso (Juventus), Asllani (Milan), Cambiaghi (Inter).

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui