Serie A, i giocatori più anziani della storia: la classifica

0
giudice sportivo serie a

Il calcio è, da anni, uno degli sport più amati e seguiti al mondo, potendo contare su numerosi tifosi e tantissimi affezionati che hanno fatto di questa disciplina la propria fede. Ciò accade nei paesi sudamericani (in primis Argentina e Brasile), ma anche nel territorio italiano. L’Italia infatti conta una considerevole attenzione in tal senso, soffermandosi spesso su record, curiosità e informazioni varie. Per quanto riguarda la Serie A, ecco che ci si addentra nella classifica dei giocatori più anziani di tutta la storia di questo magico campionato.

I giocatori più anziani della Serie A: chi ne fa parte

Era il 1898, anno che diede vita al primo (di una lunga serie) campionato italiano di calcio. Da lì in poi si è scritta la storia, fatta di vittorie, pareggi, sconfitte, trofei, gioie e dolori. Innumerevoli anche le innovazioni nell’ultimo decennio, ma ciò che non è mai cambiato è l’amore dei tifosi per i rispettivi colori.

La Serie A, fra le tante statistiche, ci dà modo di conoscere anche una porzione di storia che merita attenzione, quella legata ai giocatori più anziani, i quali hanno “sfidato” l’età provando ad alimentare il loro sogno e a non fermarsi mai, “arrendendosi” soltanto all’evidenza.

Le prime dieci posizioni mettono in evidenza un podio occupato esclusivamente da ex portieri (tutti italiani), segno chiaro che sia il ruolo che permette di essere più longevi dal punto di vista agonistico. Seguono poi altri nomi che hanno letteralmente scritto pagine di calcio per le squadre in cui hanno militato.

Serie A, i giocatori più anziani della storia: la classifica

Classifica dei giocatori più anziani della Serie A: le prime 10 posizioni

La classifica dei giocatori più anziani della Serie A regala nostalgia, ricordi e amarezza. I calciatori presenti sono autentiche icone delle squadre per cui hanno giocato e per i tifosi di ogni squadra. Grazie a loro si possono ricordare momenti di successi e sconfitte, vittorie e dolori, con sensazioni agrodolci che pervadono il cuore. Eppure, tutto questo, conserva anche un fondo di amarezza, poiché dipinge un calcio che oggi non c’è più. Fatto di attaccamento per la maglia e spirito di sacrificio.

Di seguito la classifica delle prime 10 posizioni:

  1. Marco Ballotta (Lazio): 44 anni e 38 giorni
  2. Francesco Antonioli (Cesena): 42 anni e 235 giorni
  3. Gianluigi Buffon (Juventus): 42 anni e 183 giorni
  4. Alberto Fontana (Palermo): 41 anni e 297 giorni
  5. Alessandro Costacurta (Milan): 41 anni e 25 giorni
  6. Pietro Vierchowod (Piacenza): 41 anni e 10 giorni
  7. Paolo Maldini (Milan): 40 anni e 339 giorni
  8. Javier Zanetti (Inter): 40 anni e 281 giorni
  9. Francesco Totti (Roma): 40 anni e  243 giorni
  10. Daniele Balli (Empoli): 40 anni e 231 giorni

Serie A, i giocatori più anziani della storia: la classifica

Una lista ben delineata che mostra un quadro preciso: ben cinque sono i portieri, quattro i difensori e uno solo l’attaccante (ovvero Totti). Ad insediarsi di recente è stato Buffon, ritiratosi da pochissimo dopo qualdche stagione in Serie B con il Parma.

Dato curioso è la provenienza degli ex atleti: ben nove sono italiani, unica eccezione è Javier Zanetti. A dispetto del passato, il presente (e futuro) della Serie A è caratterizzato dal “volere tutto e subito”, esigenza che porta spesso le società a investire poco tempo – e poche risorse – sui giovani italiani, affidandosi a calciatori, molte volte stranieri, già ben formati.

Il calcio è cambiato, ma queste pagine di storia porteranno sempre un caldo sorriso.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui