Serie A, giornata 29: pro e contro dopo match importanti

0

Concluso un altro intenso weekend, si possono tirare le somme in attesa della ripresa del campionato. La giornata 29 di Serie A mostra pro e contro evidenti, vista la caratura delle sfide e i risultati ottenuti. L’Inter ha “rallentato” la corsa, pur mantenendo un distacco rilevante. Bene Milan e Roma, a vincere in extremis anche la Lazio, la Juventus non è riuscita a vincere (ancora). Ai piani inferiori si conta soltanto il fortunato successo del Lecce.

Serie A: pro e contro della giornata 29

La classifica si mostra quasi del tutto delineata, contando anche il big match rinviato tra Atalanta-Fiorentina per via di un improvviso malore di Barone. I bianconeri non tengono il passo del Milan, mentre l’Inter pareggia contro il Napoli, complice anche la stanchezza al termine degli impegni europei. Bene Roma e Lazio, sorridono anche Torino e Monza. All’ultimo respiro anche un commovente Bologna.

Eccezion fatta per il Lecce, le “piccole” di questa stagione hanno registrato ko, pesanti in ottica salvezza. La corsa si complica e i punti a disposizione cominciano a diminuire.

I pro

Tra i lati positivi di giornata compare il pirotecnico scontro tra Frosinone-Lazio. I ciociari hanno uscito gli artigli per fuggire dalla zona retrocessione e i biancocelesti hanno giocato con orgoglio per risalire la classifica. Sfida da subito accesa con la rete, al minuto 13, di Lirola che apre le danze. A rispondere Zaccagni 25 minuti dopo, portando i suoi sul pareggio a fine primo tempo. Una ripresa scoppiettante grazie a Castellanos, improvvisatosi protagonista, prima al 57esimo minuto e poi al 62esimo, mettendo il turbo e dando due reti di vantaggio ai biancocelesti. I padroni di casa riprendono la sfida con il sigillo di Cheddira qualche minuto dopo, ma l’assalto finale non basta.

Il match termina 2-3 con due squadre in crisi ma coraggiose e, forse, anche un po’ incoscienti.

Serie A, giornata 29: pro e contro dopo match importanti

I contro

Tra i lati negativi figura l’unica gara a reti inviolate, ovvero Juventus-Genoa. Un match che non è mancato di occasioni (soprattutto lato Vecchia Signora) spesso sprecate. Poche idee e tanta confusione, con un po’ di sfortuna, dovuta ai due pali, che però non giustifica un rendimento al di sotto delle aspettative. Per il Grifone gara di maturità. Da menzionare anche l’ingenua espulsione di Vlahovic.

Uno 0-0 che smuove pochissimo le gerarchie dei due club.

Serie A, giornata 29: pro e contro dopo match importanti

Pro e contro giornata 29: menzioni d’onore e conclusioni

Il meritato riposo dei club permette le sfide delle Nazionali e, prima di chiudere l’articolo, comporta anche le menzioni d’onore. Oltre all’ottima stagione del Bologna, c’è da citare un Torino che – a testa bassa – gioca, vince e convince. Finalmente Juric sta raccogliendo i frutti del suo lavoro.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui