Serie A, giornata 3: pro e contro tra gioie e delusioni

0

La giornata 3 di Serie A non ha rispettato le aspettative e, a dimostrarlo, anche i pro e contro del fine settimana. Dei tre big match, soltanto uno merita una nota positiva, ovvero quello tra Lazio e Inter, mentre il match Juventus-Roma, dopo un inizio scoppiettante, ha portato ad un solo punto per parte. Medesima situazione in Fiorentina-Napoli, dove a mancare sono stati persino i gol. In attesa del turno infrasettimanale, ecco che si vanno ad analizzare le sfide più avvincenti e quelle più noiose.

Serie A, pro e contro della giornata 3

Al termine delle prime tre giornate di campionato, nessuna squadra si ritrova a punteggio pieno, ma molte sono a quota 7 e a quota 5, vantando così ancora l’imbattibilità. Tra le “big”, ad aver perso – fino ad ora – solo l’Inter, che ha comunque 6 punti in classifica.

A secco invece Cremonese e Monza, le quali stanno faticando a trovare il proprio posto all’interno di questa difficile competizione. Primo punto ottenuto dal Lecce, al fronte di un noioso 1-1 contro l’Empoli.

I pro

Tra i lati positivi, compare la sfida all’Olimpico che ha messo una contro l’altra la Lazio di Sarri e l’Inter di Simone Inzaghi. Una partita molto sentita e importante, che ha regalato gol, scintille e spettacolo. Risultato sbloccato dopo 40 minuti grazie al gol di Felipe Anderson, con i biancocelesti in vantaggio all’intervallo. Il gol del momentaneo pareggio è siglato da Lautaro Martinez ad inizio ripresa, unico a crederci fino in fondo e bravo a toccare il pallone superando Provedel. A 15 minuti dalla fine il gol pazzesco di Luis Alberto riporta la Lazio in vantaggio e il sigillo, nei minuti finali, di Pedro piega i nerazzurri.

Un 3-1 che ha messo in mostra la forza di una Lazio altalenante nelle prime uscite, mettendo già in allarme l’Inter, che dovrà fare i conti con l’infortunio di Lukaku e con una difesa da sistemare.

I contro

I lati negativi ricadono tutti sul big match – uno dei tre – tanto atteso: Fiorentina-Napoli. La Viola, dopo aver ottenuto un posto in Conference League, voleva dare una grande risposta anche in campionato, contro un Napoli straripante nelle prime due gare. La partita finisce però 0-0 portando un punto (prezioso) a testa, ma regalando poco spettacolo.

Serie A, giornata 3: pro e contro tra gioie e delusioni

Finita senza reti, la sfida ha deluso le aspettative ma ha comunque dimostrato la buona propensione delle due compagini, pronte a fare bene in questa stagione.

Pro e contro giornata 3: menzioni d’onore e conclusioni

Giunti alla conclusioni, si chiude con le menzioni d’onore per la giornata 3 di Serie A. Ci si sofferma sullo show della Salernitana che ha abbattuto – in casa – la Sampdoria, travolgendola con il risultato di 4-0 e vincendo un importante scontro diretto.

I campani di Davide Nicola hanno dato un chiaro messaggio e si sono, temporaneamente, allontanati dalle ultime posizioni.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui