Serie A, giornata 38: pro e contro, il Napoli alza la coppa

0

L’ultima settimana di calcio – in Italia – ha regalato tantissime emozioni. La festa del Napoli allo Stadio Diego Armando Maradona, stesso luogo in cui Quagliarella ha annunciato l’addio alla massima serie, nella città che ha sempre amato. Ecco i pro e contro della giornata 38 di Serie A, con le big che hanno vinto e brindato al successo. L’Hellas Verona condannata in Serie B.

Serie A: pro e contro della giornata 38

Una classifica che si mostra definitiva: il Napoli vince e convince e, insieme a Lazio, Inter e Milan, si proietta in Champions League. Atalanta e Roma si aggiudicano l’Europa League, mentre la Juventus acciuffa la Conference League (a causa dei 10 punti in meno di penalizzazione).

Sampdoria e Cremonese vanno in Serie B, Hellas Verona e Spezia a pari punti per il terzultimo posto. Un campionato da urlo.

I pro

Tra i lati positivi di giornata compare Atalanta-Monza. Due squadre in grande forma, come dimostrato dal campo. Apre le marcature, dopo 12 minuti, Koopmeiners che poi raddoppia dopo il minuto di recupero. Intervallo sul 2-0, ma pronto ad essere stravolto. Arriva la rete di Colpani al minuto 51, la sfida poi prende una piega diversa al 70esimo minuto, con l’espulsione di Marlon. Rete di Hojlund, poi altro sigillo di Koopmeiners, al minuto 81 Petagna gonfia la rete. Chiude ancora i conti Muriel che, nell’extra time, sigla il quinto gol.

Serie A, giornata 38: pro e contro, il Napoli alza la coppa

Un 5-2 fondamentale per la Dea che vola al quinto posto: Atalanta di forza, Monza di orgoglio.

I contro

Tra i lati negativi c’è Udinese-Juventus. Una gara bloccata e, per certi versi, noiosa. I friulani non avevano più nulla da chiedere, i bianconeri dovevano vincere per chiudere al meglio. La partita è rimasta in bilico fino alla fine, con Chiesa che ha siglato il gol vittoria al minuto 68. Quanto basta per ottenere i 3 punti.

Serie A, giornata 38: pro e contro, il Napoli alza la coppa

Uno scarno 0-1, deludente ma necessario per la Juventus.

Pro e contro giornata 38: menzioni d’onore e conclusioni

Prima di chiudere e salutarci, è giusto menzionare la Fiorentina che, in vista della finale di Conference League, si dimostra in grande forma. Un netto 1-3 in casa del Sassuolo, quanto serve per prepararsi al West Ham.

Il campionato di Serie A si è concluso, la stagione ha ancora intenzione di regalare qualche emozione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui