Serie A, giornata 5: 3 portieri da non schierare al fantacalcio

0
Serie A, giornata 5: 3 portieri da non schierare al fantacalcio

Un turno infrasettimanale che non lascia tregua, e riposo, alle venti squadre di Serie A, sempre in campo e sempre più impegnate in scontri insidiosi. Diverse squadre sono chiamate a rialzarsi dopo prestazioni opache, mentre altre si giocano partite quasi alla pari, a caccia comunque di punti fondamentali. In vista della quinta giornata di Serie A, ecco i 3 portieri da non schierare al fantacalcio. Molte partite potrebbero garantire spettacolo e non pochi gol, per questo la possibilità di avere un’insufficienza al fantacalcio, o comunque un voto basso, è molto alta.

Serie A, 3 portieri da schierare al fantacalcio nella giornata 5

Nemmeno il tempo di rifiatare che subito si torna in campo. Il posticipo del Lunedì sera – tra Udinese e Napoli – chiude la quarta giornata, e il Martedì apre la quinta, obbligando gli allenatori ad effettuare il turnover, per non rischiare affaticamenti muscolari e successivi infortuni. La stanchezza potrebbe sfavorire la lucidità in fase difensiva, soprattutto in ottica fantacalcio.

Di seguito, i 3 portieri che non conviene schierare per la quinta giornata:

  • Jeroen Zoet: seppur lo Spezia venga da una vittoria, ai danni del Venezia, affronterà in casa la Juventus. Una squadra ferita e, per certi versi, demoralizzata, che non può però più permettersi di perdere altri punti. Dunque, sebbene i bianconeri non stiano vivendo uno stato di forma eccellente, il portiere dei liguri è il meno indicato per un posto da titolare.
  • Bartłomiej Drągowski: tornato titolare, il portiere della Fiorentina dovrà affrontare uno dei club più in forma del campionato, ovvero l’Inter di Simone Inzaghi. I nerazzurri arrivano da un 6-1 ai danni del Bologna e sono consapevoli del loro ottimo percorso. Bene anche la viola che, fino ad ora, ha vinto tre gare, perdendone una. L’estremo difensore polacco, però, si ritroverà a gestire una compagine molto forte, quindi è facile intuire che possa subire almeno un gol.
  • Emil Audero: una Sampdoria che inizia a far paura, dopo il pareggio con l’Inter e la netta vittoria con l’Empoli. Ancora bloccato Quagliarella, la sfida contro il Napoli potrebbe regalare (ancora una volta) gol e spettacolo, con i partenopei pronti a imporsi a Genova. Il portiere blucerchiato si troverà contro un attacco molto cinico e imprevedibile. Difficile credere che chiuderà la gara senza subire reti.

Guantoni Serie A, giornata 5: 3 portieri da non schierare al fantacalcio

Non mancano sfide interessanti che, a loro volta, potrebbe stupire in negativo o in positivo, come ad esempio Salernitana-Hellas Verona, Cagliari-Empoli e Torino-Lazio, che arrivano da due condizioni differenti. Proibitiva – almeno sulla carta – la gara per il Venezia, ospite del Milan a San Siro. Qui disponibili i 3 portieri da schierare al fantacalcio, pensando alla quinta giornata di Serie A.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui