Serie A, giornata 5: pro e contro, derby da urlo

0
Serie A, giornata 5: pro e contro, derby da urlo

Concluso un altro weekend di partite, ecco i pro e contro della giornata 5 di Serie A. I tre big match hanno regalato molte sorprese, ma emozioni contrastanti; partita mozzafiato quella tra Milan e Inter, Derby poi vinto dai rossoneri. Grande vittoria del Napoli in casa della Lazio, poche emozioni nel match tra Fiorentina e Juventus, a causa di un atteggiamento troppo passivo dei bianconeri. Pareggio che non accontenta nessuna delle due.

Serie A, pro e contro della giornata 5

Con la vittoria sul Monza, l’unica squadra in vetta è l’Atalanta, capace di vincere quattro gare e pareggiarne solo una (contro il Milan), conducendo così la classifica, ancora molto corta.

Le tre neopromosse stanno invece faticando e, su tutte, il Monza, a secco di punti e sempre più in balia delle avversarie, che vantano maggiore esperienza.

I pro

Ad infiammare la quinta giornata di Serie A ci ha pensato il Derby di Milano, in un Milan-Inter pieno di gol ed emozioni. Partiti bene i nerazzurri con la rete di Brozovic, poi ripreso da Leao. Nella ripresa il gol di Giroud porta in vantaggio i rossoneri, capaci poi di siglare il 3-1 grazie alla doppietta del portoghese. La rete di Dzeko riapre il match ma non permette all’Inter di strappare almeno un punto.

milan-inter-giroud Serie A, giornata 5: pro e contro, derby da urlo

Vittoria per 3-2 tra gioie e dolori, con i nerazzurri al secondo ko e i rossoneri pronti a prendersi la vetta. Promosso Pioli, bocciato Simone Inzaghi.

I contro

Partita finita senza reti quella di Cremonese-Sassuolo, due compagini che non hanno ancora mostrato al 100% il proprio carattere e non sono riuscite a colpire l’avversaria, grazie anche agli ottimi interventi di Radu e Consigli.

pegolo-al-sassuolo Serie A, giornata 5: pro e contro, derby da urlo

Uno 0-0 che evidenzia enormi lacune ma con grandi margini di miglioramento.

Pro e contro giornata 5: menzioni d’onore e conclusioni

Visti i pro e contro, si passa alle menzioni d’onore. In primis il georgiano Kvaratskhelia, vero e proprio trascinatore del Napoli. Per lui già 4 reti, tutte decisive ai fini del risultato.

Molto bene anche Perin che, da secondo portiere, si sta comportando benissimo coprendo i pali della Juventus. Contro la Fiorentina è tornato a parare un rigore, permettendo ai suoi di rimanere sul risultato di 1-1. Infine, ma non meno importante, l’ottima prestazione dell’Udinese, in grado di annientare una Roma impaurita e con la spina staccata. Un reboante 4-0 che mette in allarme Mourinho e premia il lavoro di Andrea Sottil.

Mattia-Perin Serie A, giornata 5: pro e contro, derby da urlo

Una stagione che sta già regalando grandi emozioni e sfide intense, con una Serie A che ha sicuramente alzato il livello, sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista del gioco e dell’intensità.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui