Serie A, la classifica a confronto dopo 28 giornate

0
confronto classifica serie a

All’indomani della 28^ giornata di Serie A la classifica, e il relativo confronto con la scorsa stagione, subisce nuovi importanti cambiamenti. Il Milan (+1), infatti, con lo 0-1 firmato Olivier Giroud, vince lo scontro diretto contro il Napoli (+4) e si porta al comando solitario della classifica, staccando proprio gli azzurri di tre lunghezze. Un successo che conferma ancora una volta come i rossoneri siano i principali candidati alla vittoria del titolo. Nel frattempo, a due lunghezze, torna a vincere l’Inter dopo più di un mese, e lo fa con un largo 5-0 contro un’impotente Salernitana. In casa nerazzurra, nella lotta al vertice, pesano, e non poco, i 10 punti in meno rispetto allo scorso anno.

Consolida il proprio piazzamento in zona Champions League e mette nel mirino le prime tre la Juventus (-5), che col minimo sforzo si sbarazza dello Spezia (-3) grazie ad Alvaro Morata. I bianconeri, infatti, mantengono una distanza di sette lunghezze dalla vetta e staccano di sei l’Atalanta (-8) e la Roma (-3). Allo stadio Olimpico, nell’anticipo del sabato, è andato in scena lo scontro diretto dal sapore di Europa, vinto di misura dai giallorossi con la zampata di Tammy Abraham. Un risultato che rilancia le ambizioni dei capitolini e che allo stesso tempo certifica le difficoltà dei bergamaschi.

Fiorentina e Torino al top, a piccoli passi. Male Genoa e Sampdoria

Come visto in precedenza, Atalanta, Inter e Juventus rientrano nel novero delle squadre che hanno fatto peggio nel confronto tra la classifica di Serie A attuale e quella del 2020-2021. A queste si aggiungono anche le due genovesi. In particolare quella messa peggio è il Genoa (-13), che raccoglie il sesto pareggio di fila, stavolta per 0-0 contro l’Empoli, non dando quella sterzata decisiva per uscire dalla zona retrocessione. Magra consolazione le sconfitte delle dirette concorrenti, in primis il Venezia, 1-4 contro il Sassuolo, e poi il Cagliari (+3), 0-3 contro la Lazio (-3). Rischiano di rientrare in questo gruppo, avanti di quattro lunghezze rispetto alla zona calda, lo Spezia e proprio la Sampdoria (-9), sconfitta 2-1 dall’Udinese (-4).

Rispetto alle squadre analizzate finora, completamente contrastante continua a essere il rendimento di Fiorentina e Torino, le due compagini che hanno fatto meglio rispetto alle altre diciotto della massima serie. I toscani, in particolare, hanno 14 punti in più rispetto alla scorsa stagione, ma l’1-1 interno contro l’Hellas Verona (+3) rallenta bruscamente la rincorsa alla zona Conference/Europa League. Anche la formazione granata non va oltre lo 0-0 contro il Bologna (-1), ma i 9 punti in più rispetto all’anno scorso permettono di vivere un finale di stagione decisamente tranquillo e senza porsi limiti. Ecco, nel dettaglio, l’attuale classifica di Serie A 2021-2022 dopo 28 giornate, con la differenza di punti rispetto alla scorsa stagione.

Confronto classifica Serie A 2021-2022 – 28^ giornata

  1. Milan 60 (+1)
  2. Inter 58 (-10)*
  3. Napoli 57 (+4)
  4. Juventus 53 (-5)
  5. Roma 47 (-3)
  6. Atalanta 47 (-8)*
  7. Lazio 46 (-4)
  8. Fiorentina 43 (+14)*
  9. Hellas Verona 41 (+3)
  10. Sassuolo 39 (0)
  11. Torino 34 (+10)*
  12. Bologna 33 (-1)*
  13. Empoli 32 (In Serie B)
  14. Udinese 29 (-4)**
  15. Sampdoria 26 (-9)
  16. Spezia 26 (-3)
  17. Cagliari 25 (+3)
  18. Venezia 22 (In Serie B)*
  19. Genoa 18 (-13)
  20. Salernitana 15 (In Serie B)**

*= una partita in meno
**= due partite in meno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui