Serie A Operazione Nostalgia: a Salerno un tuffo nel calcio che fu

0
serie a operazione nostalgia

In occasione del suo “decimo compleanno”, Serie A Operazione Nostalgia ha fatto tappa a Salerno, allo stadio Arechi. In un contesto sicuramente non al massimo dell’esaltazione, a causa della fresca retrocessione in cadetteria della compagine cittadina, non è comunque mancato il tradizionale calore dei tifosi ospitanti, unito a quello di tutti gli altri giunti dal resto d’Italia. Il merito principale di questo vero e proprio fenomeno social, infatti, sta nell’essere riuscito ad aggregare i supporters di tutte le compagini calcistiche da nord a sud, senza alcuna distinzione di bandiera e maglia.

Serie A Operazione Nostalgia: a Salerno un tuffo nel calcio che fu

Serie A Operazione Nostalgia: a Salerno un tuffo nel calcio che fu

Evento che ha visto scendere nuovamente in campo tanti ex calciatori del passato, ma non solo. Infatti, l’evento ha avuto inizio dalle 10 del mattino, con una vasta area attrezzata a ogni tipo di intrattenimento e dedicata a tutti gli appassionati provenienti da tutte le regioni del nostro Paese. Dall’area food a quella finalizzata alla promozione dei prodotti degli sponsor, passando per quella dedicata allo svago e ai contest, con in palio alcuni premi, non è mancato davvero nulla per rendere unica questa giornata. Particolare attenzione anche per gli stand dedicati alla vendita dei prodotti ufficiali di Operazione Nostalgia e soprattutto quello di tanti cimeli del calcio anni ’90 e non solo, come si evince dalla nostra gallery.

Serie A Operazione Nostalgia: a Salerno un tuffo nel calcio che fu

Serie A Operazione Nostalgia: a Salerno un tuffo nel calcio che fu

Serie A Operazione Nostalgia: a Salerno un tuffo nel calcio che fu

Serie A Operazione Nostalgia: a Salerno un tuffo nel calcio che fu

Serie A Operazione Nostalgia: a Salerno un tuffo nel calcio che fu

Serie A Operazione nostalgia: Totti a Zanetti sugli scudi, e Salerno omaggia Baggio

Come da tradizione da qualche anno a questa parte, il creatore di Serie A Operazione Nostalgia, Andrea Bini, supportato sa un team sempre più vasto di collaboratori, ha messo su, stavolta a Salerno, il tradizionale raduno che ha chiamato all’appello un elenco di ben 40 ex calciatori che hanno segnato la storia del nostro calcio, in Serie A in primis, ma anche nelle categorie minori. Tante vecchie glorie con particolare riguardo proprio per i tifosi della Salernitana, che hanno potuto rivedere all’opera Antonio Chimenti, Luca Fusco, Vittorio Tosto, Giacomo Tedesco, Ighli Vannucchi, David Di Michele e Artuto Di Napoli. Molti di questi, tra l’altro, protagonisti delle nostre rubriche Vecchie Glorie e La famiglia nel pallone.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Operazione Nostalgia (@serieaoperazionenostalgia)

Agli ex granata si aggiungono tanti altri beniamini delle varie tifoserie, quali Marco Amelia, Alessandro Lucarelli, Dario Marcolin, i gemelli Filippini, Ernesto Chevanton, Davide Moscardelli, Nicola Ventola e molti altri. Tuttavia, i pezzi da novanta che hanno portato 20.000 spettatori allo stadio Arechi in una calda serata di inizio giugno, sono senza dubbio i protagonisti del passato dei top club del nostro calcio. Già solo la presenza di gente come Antonio Di Natale, Aldair, Andrea Barzagli, David Pizarro, David Trezeguet e Diego Milito, sarebbe valsa da sola il costo del biglietto. 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Operazione Nostalgia (@serieaoperazionenostalgia)

Tuttavia, come ogni raduno che si rispetti, non si potevano non fare le cose in grande. E per questo l’evento è stato ulteriormente impreziosito dalla presenza di due icone del calcio e in particolare di Roma e Inter, come i due capitani storici: Francesco Totti e Javier Zanetti. Entrambi hanno fatto da scorta eccellente all’omaggio che tutti i presenti hanno rivolto a quello che forse è più di tutti, per classe mostrata in campo e personaggio anche al di fuori di esso, a 20 anni dal suo ritiro, rappresenta il simbolo di questo sport in Italia: Roberto Baggio. Applausi scroscianti e grande emozione per un qualcosa di unico e irripetibile.

Il risultato del campo: 7-7 e giocate di pregevole fattura

In un clima gioioso e festoso nel pieno rispetto della tradizione di Serie A Operazione Nostalgia, anche Salerno non ha fatto eccezione. E a completare il tutto, anche il campo ha regalato emozioni forti, nonostante quasi tutti i calciatori scesi in campo non siano più gli stessi di anni addietro. I due schieramenti, tra l’altro, sono stati resi ancora più nostalgici dalla scelta del nome: Tango contro Supersantos. Il tutto in onore dei due storici palloni che hanno accompagnato professionisti e appassionati negli scorsi decenni.

Particolarmente forte è partito il secondo schieramento, che ha chiuso in vantaggio per 1-3 la prima frazione di gioco. Sugli scudi proprio Totti, che ha regalato giocate di alta classe e un gol da lontano come solo lui ci ha abituati. Molto bene anche Pizarro, Trezeguet e Ventola, protagonisti in tutte le marcature del primo tempo, e Amelia, autentica saracinesca tra i pali.

Ancora più spettacolare la seconda frazione, con i Tango che hanno avuto la forza di recuperare e ribattere colpo su colpo agli avversari. Protagonisti Di Michele e Maini, autori di una doppietta per parte insieme a Ventola. A questi si aggiungono Galante, Fiore, Di Napoli e Moscardelli, che hanno completato il tabellino dei marcatori insieme a Milito, autore del gol del definitivo 7-7.

Il calcio come metafora della vita

Tutto ciò, come molti esterni potranno pensare, sembra essere nient’altro che una qualsiasi manifestazione sportiva dedicata ai soli appassionati. Chi l’ha vissuta, invece, può confermare che sicuramente questa è una giusta definizione, ma che dietro c’è anche molto di più. Il calcio, infatti, rappresenta un punto di aggregazione per tantissime persone, abituate ad associare a vittorie e sconfitte della propria squadra anche gli eventi che contraddistinguono la propria vita quotidiana.

La nascita di un figlio, un compito andato male, le difficoltà sul proprio posto di lavoro, sono solo alcuni esempi di ciò che viviamo ogni giorno, e sicuramente chi ama il calcio non può fare a meno di associare ciascuno di questi al periodo vissuto dalla propria squadra del cuore. Estremizzarlo sarebbe certamente l’eccesso opposto. Ma allo stesso tempo lo sarebbe anche minimizzarlo e ridurlo a un semplice sport prevalentemente di intrattenimento.

Ed è proprio da questa idea che nel 2014 è nato sui social Serie A Operazione Nostalgia. Quella che inizialmente era una semplice pagina dedicata ai nostalgici del calcio che fu, è diventata oggi un fenomeno di aggregazione che continua a regalare emozioni irripetibili, a grandi e piccoli. Il tutto a conferma che nella vita si può fare sicuramente a meno del calcio, le cose importanti sono altre. Ma anche che senza calcio, probabilmente, la vita sarebbe certamente un po’ più vuota. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui