Serie A, quali possono essere le sorprese del campionato?

0
Sorprese del campionato

Sono passate già sei giornate dall’inizio della stagione di Serie A 2021/22 e quasi tutte le “big” hanno dimostrato il proprio valore. Ci sono però anche delle compagini che si stanno muovendo bene, nonostante non siano favorite sulla carta. Ecco allora quali potrebbero essere le sorprese del campionato, pensando anche ai punti persi di Sassuolo e Hellas Verona, due club che la scorsa stagione hanno lottato per i piani alti. Su tutte, si possono menzionare Fiorentina e Torino, finalmente tornate a essere degne avversarie, temibili e difficili da affrontare. Da citare anche Bologna e Udinese che, nonostante dei ko pesanti, hanno già accumulato qualche punto importante. Bene, a sorpresa, anche l’Empoli, a quota 9 punti.

Sorprese del campionato di Serie A 2021/22

Su tutte, Fiorentina e Torino hanno messo su un progetto interessante. L’obiettivo è quello di ritornare ai piani alti, combattendo per un posto in Europa League e tornando ad essere le vere “nemiche” delle big.

La Viola ci sta già – in parte – riuscendo, occupando il quinto posto in classifica a quota 12 punti, lontana “solo” 6 lunghezze da un Napoli imbattuto e pericoloso. La prossima però sarà proprio Fiorentina-Napoli, allo Stadio Artemio Franchi. I toscani stanno costruendo un buon progetto, fatto sia di giovani che di giocatori con esperienza. I limiti, però, sono evidenti e sono, soprattutto, di natura psicologica. C’è tanto da migliorare, ma la squadra è sulla giusta strada per fare un’ottima stagione e tornare almeno tra le prime dieci, dopo anni di appannamento.

Serie A, quali possono essere le sorprese del campionato?

I granata sono un po’ altalenanti e faticano a trovare la giusta continuità di risultati. Molto dipende dai moltissimi infortuni, con Belotti ancora ai box, insieme a Zaza e Pjaca. Sicuramente il Toro vuole tornare a lottare per un posto tra le grandi e, attualmente, con 8 punti in classifica, occupa la nona posizione. A pari merito con la Juventus, con la quale si giocherà il Derby della Mole proprio nella prossima giornata.

Serie A, quali possono essere le sorprese del campionato?

La vera forza di entrambe le compagini è l’allenatore. Sia Vincenzo Italiano che Ivan Juric esprimono un gioco intelligente, fatto di pressing alto e belle giocate. Forse accontentati solo in parte, per ciò che concerne il mercato, l’impronta di entrambi è evidente e sarà l’elemento chiave per le due squadre.

Altri club che stanno facendo bene

Menzione d’onore per l’Empoli, neopromossa che dopo sei gare ha raccolto 9 punti, vincendo tre partite e perdendone altrettante. Tra le vittorie, c’è quella “inaspettata” in casa della Juventus, all’Allianz Stadium. I toscani, nonostante un ko evitabile contro il Venezia, stanno raccogliendo punti importanti. Le vittorie contro Cagliari e Bologna le danno un grande vantaggio in classifica, con il nono posto, sotto l’Atalanta ma sopra ai bianconeri.

Serie A, quali possono essere le sorprese del campionato?

Buona la partenza dell’Udinese, che però nelle ultime gare non ha raccolto punti. Un po’ per colpa delle avversarie, un po’ per incapacità di segnare e concludere a rete. I ragazzi di Gotti hanno guadagnato 7 punti in sei gare, evidenziando però un importante rallentamento dopo le prime uscite, del tutto positive. Poche vere “conferme” e qualche sorpresa, ma la compagine friulana dà l’idea di poter fare molto meglio di così.

Infine c’è il Bologna, che ha alternato buone gare a veri e propri blackout. Sconfitta pesantemente dall’Inter (per 1-6), la squadra emiliana sta provando a far bene per rimanere lontana dalla zona retrocessione, che per ora coinvolge: Salernitana, Cagliari e Venezia. I ragazzi di Mihajlović hanno comunque raccolto 8 punti in sei match, non un bottino così negativo, pensando anche alla classifica.

Tante possibili sorprese

Come si evince, sono diverse le squadre che potrebbero far bene, tenendo conto di infortuni, numerosi impegni, tenuta fisica e calendario. La Fiorentina e il Torino – dopo diverse stagioni deludenti – non possono più sbagliare e sembrano essere le due nuove “outsider”. Pronte a prendere il posto di Sassuolo e Hellas Verona, non all’altezza dell’ultima stagione.

Da non sottovalutare club come Bologna, Empoli e Udinese, difficili da affrontare e che potrebbero strappare punti fondamentali per la corsa alla salvezza e alla permanenza in Serie A.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui