Serie A su DAZN: il campionato andrà in onda in streaming

0

Svolta epocale per tutti i tifosi della Serie A che, dalla prossima stagione fino al 2023/2024, sarà visibile in streaming su DAZN. L’offerta è stata di 840 milioni annui e, accettata con 16 voti favorevoli dai club, comprende 7 gare in esclusiva e 3 gare in co-esclusiva. Per il momento, per le 3 partite in condivisione, Sky è in vantaggio con un’offerta di 70 milioni a stagione. È necessario spiegare cosa significhi gare in co-esclusiva. Quest’ultime, saranno visibili sia su DAZN sia su chi si aggiudicherà il mini pacchetto. Come sempre l’assegnazione dei diritti è stata molta dibattuta e, nonostante l’assegnazione sembra decisa, aspettiamoci un ricorso da parte di Sky.

Serie A su Dazn, cosa cambia 

Prima di tutto, bisogna dire che con certezza cambierà il costo dell’abbonamento a Dazn. L’ipotesi più accreditata parla di una cifra che si aggiri attorno ai 30 euro mensili, in linea con i competitor che, fino ad oggi, detengono i diritti. 

Altro punto importante è il ritorno all’abbonamento unico e non più diviso. Su questo molti tifosi possono tirare un sospiro di sollievo, finalmente la Serie A torna tutta in un unico portale.

Serie A su DAZN: il campionato andrà in onda in streaming

Altro discorso invece per la Champions League. Sky mantiene i diritti su 121 partite ma, dalla prossima stagione, condividerà la competizione europea con altri 2 colossi. Uno lo conosciamo già ed è Mediaset che, però, non trasmetterà solo le partite in chiaro. Infatti, ha acquisito i diritti per mostrare 17 partite in tv, tra cui la finale, gratuitamente e 104 partite in streaming a pagamento. Come terzo incomodo troviamo il colosso americano Amazon. Quest’ultimo trasmetterà, a pagamento e in streaming in esclusiva, le migliori 16 partite del mercoledì sera. In sostanza, per vedere tutta la Champions League bisognerà avere un doppio abbonamento.

Per seguire tutto il calcio, alla fine dei conti, saranno necessari 3 abbonamenti. Avere una buona connessione a internet sarà fondamentale, speriamo che il colosso inglese adotti le misure necessarie per garantire un buon servizio streaming a tutti. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui