Serie B, il ballo degli allenatori: la situazione sulle panchine

0
Serie B, il ballo degli allenatori: la situazione sulle panchine

Il campionato cadetto ha regalato – ancora una volta – moltissime emozioni, dando una gioia in particolare a Parma, Como e Venezia, promosse in Serie A. Esito opposto per Lecco, Feralpisalò e Ascoli, retrocesse direttamente, con la Ternana, sconfitta nei playout contro il Bari. A salire invece dalla Lega Pro quattro club pronti a mettersi alla prova: Carrarese, Cesena, Juve Stabia e Mantova. Così, con la nuova Serie B che si sta costruendo, la situazione degli allenatori è ancora da stabilire, dato che si preannunciano diverse novità.

Allenatori Serie B: tra cambi e conferme

Negli ultimi anni il livello della Serie B si è alzato notevolmente e anche dalla prossima stagione ci si attende un campionato di livello. I grandi nomi non mancano, essendoci all’appello Sampdoria, Cremonese, Bari, Palermo e le retrocesse dalla Serie A, ovvero Salernitana, Sassuolo e Frosinone.

Per partire con il piede giusto, ogni società sta ragionando non soltanto sulla rosa ma anche sul mister a cui affidarsi. Ecco perché le 20 panchine della cadetteria sembrano scottare più del solito.

Di seguito la situazione di ogni squadra, tra cambi e conferme:

  • BARI: Moreno Longo (nuovo)
  • BRESCIA: Rolando Maran (confermato)
  • CARRARESE: Antonio Calabro (confermato)
  • CATANZARO: nessuna assegnazione
  • CESENA: Michele Mignani (nuovo)
  • CITTADELLA: Edoardo Gorini (confermato)
  • COSENZA: Massimiliano Alvini (nuovo)
  • CREMONESE: Giovanni Stroppa (confermato)
  • FROSINONE: nessuna assegnazione
  • JUVE STABIA: Guido Pagliuca (confermato)
  • MANTOVA: Davide Possanzini (confermato)
  • MODENA: Pierpaolo Bisoli (confermato)
  • PALERMO: Alessio Dionisi (confermato)
  • PISA: nessuna assegnazione
  • REGGIANA: nessuna assegnazione
  • SALERNITANA: Andrea Sottil (nuovo)
  • SAMPDORIA: Andrea Pirlo (confermato)
  • SASSUOLO: Fabio Grosso (nuovo)
  • SPEZIA: Luca D’Angelo (confermato)
  • SUDTIROL: Federico Valente (confermato)

Se alcuni club hanno confermato la guida tecnica, altri hanno voluto cambiare completamente volto, pronti a rivoluzionare la propria identità. All’appello manca ancora qualche compagine, alla ricerca de giusto profilo a cui affidare il percorso.

Il tempo però stringe, anche in ottica calciomercato.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui