Serie B, giornata 26: impresa Cremonese, il Venezia torna secondo

0

Finiscono in parità i due big match della giornata 26 di Serie B, a cominciare dall’1-1 tra Como-Parma. I ducali mantengono un sostanzioso vantaggio (+7) sulla prima inseguitrice, il Venezia, che vince nel recupero a Pisa e torna al secondo posto. Nell’altra sfida di cartello il Palermo spreca due gol di vantaggio e la superiorità numerica per oltre un’ora: nel secondo tempo la Cremonese rimonta nel giro di due minuti. Continua la crisi del Cittadella, tornano a vincere Samp e Ascoli mentre il Lecco interrompe una lunga serie di sconfitte.

Serie B, giornata 26: Como-Parma 1-1, Modena-Spezia 0-0, Pisa-Venezia 1-2, Cremonese-Palermo 2-2

Dopo tre vittorie consecutive rallenta il Parma capolista pareggiando 1-1 sul campo del Como, che torna a muovere la classifica dopo il ko del turno precedente. Vantaggio dei ducali al 3′ con un tap-in di Benedyczak da pochi passi, pareggia Verdi al 24′ con un destro di prima intenzione in area. Finisce in parità anche la sfida tra Modena e Spezia (0-0), posticipo di questo turno: quarto pareggio consecutivo per gli emiliani, i liguri ottengono il quinto risultato utile di fila.

Il Venezia torna al secondo posto grazie al successo per 1-2 sul campo del Pisa, che subisce la seconda sconfitta di fila. Terzo risultato utile consecutivo per i lagunari, che passano in vantaggio al 62′ con la zampata in mischia di Pohjanpalo sugli sviluppi di una punizione. Al 68′ pareggia Bonfanti con un sinistro nell’angolino a centro area. Al 92′ è decisivo l’eurogol di Olivieri con una splendida mezza rovesciata.

Impresa della Cremonese, che sotto di due gol e in dieci contro undici per oltre settanta minuti riesce ad agguantare il Palermo ottenendo un punto d’oro nella lotta per la promozione. Finisce 2-2: per i grigiorossi si tratta del terzo pareggio consecutivo, mentre i siciliani rallentano dopo tre vittorie di fila. Doppio vantaggio degli ospiti, che siglano il vantaggio al 18’ con Brunori su calcio di rigore (espulso Sernicola nella circostanza) e raddoppiano al 44’ con il tap-in di Ranocchia al termine di una bella azione. I padroni di casa non si danno per vinti: Castagnetti accorcia le distanze al 49’ con un tiro sporco ma efficace nell’angolino. Coda pareggia al 50’ con una conclusione precisa in area piccola.

Cosenza-Sampdoria 1-2, Cittadella-Catanzaro 1-2, Südtirol-Bari 1-0, Feralpisalò-Ascoli 0-1, Ternana-Lecco 0-0, Brescia-Reggiana 0-0

Respira in classifica la Sampdoria, che torna al successo dopo tre partite battendo 1-2 in trasferta il Cosenza, reduce da cinque risultati utili consecutivi. Liguri in vantaggio al 23’ con Darboe che trova l’angolo con un destro a giro dal limite dell’area, poi al 26’ raddoppia De Luca con un tap-in da pochi passi. L’ex Juventus Frabotta accorcia le distanze al 75’ con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner.

È ancora crisi per il Cittadella, che perde 1-2 in casa contro il Catanzaro e subisce la sesta sconfitta consecutiva. Per i calabresi, invece, si tratta del quinto risultato utile di fila. Determinante la doppietta di Iemmello, che sblocca la partita al 19’ con una splendida conclusione a giro da fuori area all’incrocio dei pali e firma il bis al 56’ con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner. In mezzo c’è il momentaneo pareggio di Baldini al 29’ su calcio di rigore.

Prima sconfitta di Iachini sulla panchina del Bari, dopo due vittorie in altrettante partite. Vince 1-0 il Südtirol, che si allontana dalla zona playout: decisivo il gol di Casiraghi al 60’ su calcio di rigore. Successo con lo stesso risultato anche per l’Ascoli che supera in trasferta la Feralpisalò, giunto alla terza sconfitta consecutiva. I marchigiani tornano a vincere dopo tre giornate: decisivo il gol di Masini al 32’ con una ribattuta vincente dopo una respinta del portiere.

Finisce in parità lo scontro salvezza tra Ternana e Lecco (0-0): terzo risultato utile consecutivo per gli umbri, mentre i lombardi tornano a muovere la classifica dopo sei sconfitte di fila. Reti inviolate anche nella sfida tra Brescia e Reggiana: secondo pareggio consecutivo per le Rondinelle, terzo nelle ultime quattro partite per gli emiliani.

Serie B, giornata 26: la classifica

Serie B, giornata 26: impresa Cremonese, il Venezia torna secondo

Serie B, giornata 26: impresa Cremonese, il Venezia torna secondo

Serie B, il programma della giornata 27

Serie B, giornata 26: impresa Cremonese, il Venezia torna secondo

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui