Serie B, giornata 30: Venezia al 2° posto, crolla la Cremonese

0

A otto turni dalla fine della regular season il Parma allunga nuovamente il vantaggio sul secondo posto: nella giornata 30 di Serie B i ducali volano a +8 sul Venezia, che travolge il Palermo e sorpassa la Cremonese. Si interrompe la striscia positiva dei grigiorossi che crollano a Bolzano contro il Südtirol, resta in corsa per la promozione diretta in Serie A anche il Como dopo il successo sul Pisa. La Sampdoria vince a Bari e sale al settimo posto, successo anche per la Ternana che avvicina la zona salvezza.

Serie B, giornata 30: Feralpisalò-Parma 1-2, Palermo-Venezia 0-3, Como-Pisa 3-1

Il Parma allunga il divario sulle inseguitrici battendo 1-2 in trasferta la Feralpisaló. Terza vittoria consecutiva per i ducali, imbattuti da otto giornate. Al 29′ Mihaila colpisce a centro area dopo una bella azione corale in velocità e porta in vantaggio i gialloblù, poi al 65′ pareggia Dubickas con una girata sul primo palo. Estévez riporta avanti gli ospiti al 68′ con una conclusione da fuori area sulla quale l’intervento del portiere è piuttosto rivedibile.

Nell’anticipo e big match di questo turno il Venezia strapazza in trasferta il Palermo, battuto 0-3. Quarta vittoria nelle ultime cinque gare per i lagunari, mentre i siciliani perdono per la terza volta nelle ultime quattro partite. Determinante la doppietta di Pohjanpalo, che apre le marcature al 18′ con un colpo di testa e raddoppia al 30′ con un gran diagonale. Cala il tris Gytkjaer al 92′ con un destro in area sul primo palo.

Terza vittoria nelle ultime quattro partite per il Como che batte 3-1 il Pisa e resta a due punti dal secondo posto. I toscani, invece, si fermano dopo tre risultati utili di fila. Vantaggio dei padroni di casa dopo appena due minuti con Gabrielloni che, sugli sviluppi di un corner, tocca il pallone di testa sulla linea di porta. Al 10′ raddoppia Bellemo con un tocco a porta vuota dopo un pasticcio incredibile della difesa ospite, poi al 49′ Barbieri accorcia le distanze con un tap-in sul secondo palo. Cala il tris Cutrone (ex Milan) al 79′ con un destro vincente nell’angolino.

Südtirol-Cremonese 3-0, Modena-Cittadella 1-1, Brescia-Catanzaro 1-1, Reggiana-Spezia 0-0

Splendida vittoria del Südtirol, che resta in scia alla zona playoff battendo 3-0 la Cremonese, fermata dopo dieci risultati utili consecutivi. Vantaggio di Odogwu al 39′ con un colpo di testa, raddoppia Ciervo al 49′ con un tocco da pochi passi sfruttando un clamoroso errore del portiere nel controllo del pallone. Cala il tris Merkaj all’83’ con un tap-in dopo aver saltato l’estremo difensore.

Modena e Cittadella pareggiano 1-1 al allungando le rispettive serie senza vittorie. Gli emiliani tornano a muovere la classifica dopo due sconfitte ma non vincono da otto giornate, mentre i veneti non ottengono il bottino pieno da dieci partite. Il match si decide nel primo tempo: vantaggio dei padroni di casa al 13′ con un colpo di testa di Amatucci, ma è vincente anche lo stacco di Magnino al 42′.

Dopo le rispettive sconfitte nel turno precedente Brescia e Catanzaro tornano a muovere la classifica pareggiando 1-1. Vantaggio dei calabresi nel recupero del primo tempo con un gran colpo di testa di Biasci a centro area, pareggia Borrelli al 52′ con uno stacco vincente da pochi passi. Finisce in parità anche la sfida tra Reggiana e Spezia (0-0): quinto risultato utile consecutivo per gli emiliani, terzo per i liguri. I padroni di casa chiudono la sfida in dieci uomini per l’espulsione di Kabashi al 91′.

Bari-Sampdoria 0-1, Ternana-Cosenza 1-0, Ascoli-Lecco 4-1

Altro risultato negativo del Bari, che subisce la quarta sconfitta nelle ultime cinque partite perdendo 0-1 in casa contro la Sampdoria. Quarta vittoria nelle ultime cinque gare per i liguri: decisivo il gol di Kasami all’87’ con un destro sotto la traversa a centro area. I biancorossi falliscono un rigore con Sibilli (parata di Stankovic). Vince con lo stesso risultato anche la Ternana, che torna a muovere la classifica dopo due sconfitte battendo il Cosenza. Quinta gara di fila senza successi per i calabresi: decisivo il gol di Pereiro al 69′ con una sassata da fuori area.

Lecco sempre più a fondo: nel posticipo di giornata i lombardi perdono 4-1 sul campo dell’Ascoli subendo la decima sconfitta nelle ultime undici partite. I marchigiani, invece, tornano al successo dopo tre giornate. Vantaggio degli ospiti al 13′ con un rigore trasformato da Lepore, poi i padroni di casa rimontano con la doppietta di Caligara che realizza altri due rigori al 19′ e al 42′. Nella ripresa arriva il tris di Bellusci al 71′, poi all’86’ c’è spazio anche per il poker di Duris.

Serie B, giornata 30: la classifica

Serie B, giornata 30: Venezia al 2° posto, crolla la Cremonese

Serie B, giornata 30: Venezia al 2° posto, crolla la Cremonese

Serie B, il programma della giornata 31

Serie B, giornata 30: Venezia al 2° posto, crolla la Cremonese

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui