Serie B, la classifica marcatori alla 13a giornata

0

A seguito della pausa Nazionali, la Serie B si prepara a scendere in campo: analizziamo la classifica marcatori aggiornata alla 13a giornata. In vetta il Parma di Fabio Pecchia guarda tutti dall’alto a quota 29, seguito dal Venezia che ha due punti in meno. Dal Palermo al Cosenza, sei squadre raccolte in 4 punti in zona playoff. Nelle retrovie Feralpisalò e Ternana condividono l’ultimo posto a 7 punti. Sorprende in negativo lo Spezia, neoretrocessa e in piena zona rossa ad altezza 10. Anche la Sampdoria di Andrea Pirlo non è da meno, a +2 sull’area salvezza.

Serie B, la classifica marcatori alla 13a giornata

  • 9 reti: Coda (Cremonese);
  • 7 reti: Casiraghi (Sudtirol), Benedyczak (Parma);
  • 6 reti: Man (Parma)
  • 5 reti: Vandeputte (Catanzaro), Cutrone (Como), Pedro Mendes (Ascoli), Borini (Sampdoria), Valoti (Pisa);
  • 4 reti: Pohjanpalo, Pierini (Venezia), Brunori (Palermo), Sibilli (Bari), Odogwu (Sudtirol).

In cima svetta il rendimento di Massimo Coda, vero e proprio bomber specializzato in cadetteria. Grazie alle sue reti, la Cremonese si è riportata in piena ottica playoff (e a seguito dell’esonero di Davide Ballardini, rimpiazzato da Giovanni Stroppa. A inseguire a 7 il figlio d’arte Daniele Casiraghi, centrocampista che a suon di gol sta portando in alto il Sudtirol. Affiancato dal polacco classe 2000 Adrian Benedyczak, che dopo anni di apprendistato sta raggiungendo numeri importanti. Chiude il podio altro ducale, ossia Dennis Man, estroso esterno d’attacco che si sta distinguendo anche con la maglia della Romania.

Spiccano a 5 reti le presenze in graduatoria di due giocatori non attaccanti di professione. Il primo nome è di Jari Vandeputte, mezzala con licenza di offendere del sorprendente Catanzaro. Mattia Valoti, in forza al Pisa, è il miglior marcatore stagionale dei nerazzurri è ha un importante passato al Monza. Ottime le prestazioni anche del trequartista Pedro Mendes, che però non sono bastate a evitare l’esonero di Christian Bucchi. Al suo posto il grande ex Fabrizio Castori, reduce da un’annata a Perugia culminata con la retrocessione in Serie C.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui