Coppa Italia Serie C, conferenza stampa Catania-Picerno, Zeoli: “Abbiamo lavorato sulla testa dei giocatori”

0

Alla vigilia della partita CataniaPicerno, valevole per il secondo turno eliminatorio di Coppa Italia Serie C, è intervenuto in sala stampa mister Michele Zeoli, al suo esordio sulla panchina del Catania dopo l’esonero di Luca Tabbiani. Zeoli ha parlato della situazione della squadra e della sconfitta contro il Potenza.

Coppa Italia Serie C, conferenza stampa Catania-Picerno, Zeoli: "Abbiamo lavorato sulla testa dei giocatori"
Credit, Santina Sorbello

Catania-Picerno, Zeoli: “Abbiamo lavorato sulla testa dei giocatori”

“Abbiamo lavorato molto sulla testa dei giocatori. I ragazzi hanno fatto una rifinitura importante. Ho visto un gruppo voglioso di dimostrare le loro qualità, è una squadra forte. Ho avuto modo di apprezzare questa squadra quando Tabbiani mi chiamava in campo per fare delle contrapposizioni con i ragazzi della primavera. Sono fiducioso, ho cercato di lavorare sulla testa dei ragazzi.”

Mister Zeoli afferma di voler dare qualità, attenzionando le partite ravviciniate tra Coppa Italia e campionato.

“Sono fiducioso. Rocca, Chiricò e Bocic non sono tra i convocati per via di piccoli acciacchi, saranno a disposizione già da giovedì; li abbiamo preservati considerando le partite ravvicinate e il tour de force a cui è stata sottoposta l’intera squadra, tante scelte verranno fatte in funzione di questo. Il tifoso vuole vedere alcune cose ben precise e in questo senso ho mandato alcuni messaggi ai ragazzi: il pubblico di Catania ti sta vicino e basta poco per portarlo dalla tua parte. I nostri giocatori sono consapevoli di poter e dover fare qualcosa di più, sono forti e devono trovare il momento giusto e la situazione propizia: la partita di domani cade a pennello, anche affrontando questi momenti alla lunga si diventa più forti davanti a qualsiasi cosa.”

Parla poi della sfida con il Picerno, già incontrato in campionato.

“Il Picerno, nonostante sia stato sconfitto, è la squadra che mi ha dato l’impressione migliore al “Massimino”. Abbiamo lavorato su alcune situazioni tattiche in fase di possesso e non possesso e i ragazzi mi hanno mostrato tantissima disponibilità. Domani mi aspetto una compattezza di squadra nei momenti difficili, che ci saranno e mi immagino. Rispettiamo una squadra ben allenata con dei principi di gioco ben visibili, lo dice anche la classifica. Siamo pronti: la Coppa Italia è importante e a Catania non è permesso perdere neanche un’amichevole”. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui