Serie C, il resoconto di Catania-Brindisi (4-0)

0

Un Catania esuberante batte il Brindisi non pervenuto per 4-0, in rete Di Carmine, Zammarini, Costantino su rigore e Chiarella (primo gol tra i professionisti) calando il poker alla squadra pugliese con tanto di esultanza liberatoria.

Serie C, il resoconto di Catania-Brindisi (4-0)
Credit, Catania Fc

Il resoconto di Catania-Brindisi (4-0)

Torna allo stadio “Angelo Massimino” il Catania di Lucarelli, reduce da due sconfitte consecutive contro il Sorrento ed il Crotone, e cerca, con il supporto del suo pubblico, la vittoria contro il Brindisi che arriva da una striscia negativa che si protrae da metà dicembre. Squadra etnea rimodulata in tutti i reparti con tanti nuovi acquisti, messi subito in campo da Lucarelli.

Un primo tempo che comincia a favore dei brindisini: Trotta che ci prova dalla distanza ma Bethers non ha nessuna difficoltà a parare.

Si studiano gli uomini in campo e all’11esimo viene clamorosamente negato il gol del vantaggio ai padroni di casa grazie ad un salvataggio miracoloso di Saio sul tiro di Di Carmine.

Nulla di eclatante fino al 24esimo quando, su una palla recuperata da Zammarini, Peralta cede il pallone a Di Carmine che di destro mette la palla alle spalle di Saio. Catania in vantaggio.

Cominciano a gestire il vantaggio gli etnei, ma il Brindisi non resta a guardare e al 37esimo altra occasione per Trotta che chiama in causa Bethers, il quale respinge con estrema facilità.

Ottimo il duetto al 39esimo tra Peralta e Costantino che poi prova un tiro potente ma il pallone finisce di poco fuori.

Dopo un minuto di recupero, si va a riposo con il Catania in vantaggio di una rete.

Serie C, il resoconto di Catania-Brindisi (4-0)
Credit, Catania Fc

Si ritorna in campo per il secondo tempo con i pugliesi intraprendenti e che ci provano subito con Calderoni il cui tiro dai venti metri impegna Bethers. Sugli sviluppi del corner, colpo di testa Cappelletti ma il portiere rossarrurro non ha difficoltà a bloccare.

Al 62esimo, in azione di contropiede, Zammarini con un tiro-cross inquadra la porta e segna la rete del 2-0. Nulla da fare per Saio.

Dà fiato ai nuovi acquisti Lucarelli e comincia con la girandola delle sostituzioni: dentro Welbek per Peralta, Rapisarda per Cicerelli, Di Carmine per Cianci, Costantino per Chiricò ed infine Zanellato per Chiarella.

Al 77esimo, tocco di mano in area di Gorzelewski e calcio di rigore per gli etnei. Sul dischetto si presenta Costantino che insacca senza paura calando il tris.

Non è ancora sazio il Catania e, poco dopo, Cicerelli si accentra e tira con la sfera che dà l’illusione del gol.

Sempre etnei in avanti e, cinque minuti dal termine, su un batti e ribatti Chiarella colpisce al volo e segna la quarta rete.

Serie C, il resoconto di Catania-Brindisi (4-0)
Esultanza liberatoria di Marco Chiarella, credit Catnia Fc 

Dopo quattro minuti di recupero, fischia la fine il signor Cherchi con gli etnei che ottengono la vittoria casalinga nella partita di debutto del “nuovo Catania” voluto da Lucarelli.

Torna a sorridere il Catania portando a casa tre punti d’oro, tra la gioia dei tifosi, raggiungendo la decima posizione in classifica; vittoria che rianima gli etnei dopo la brutta partenza del girone di ritorno, buone le riconferme e ottimi i nuovi acquisti.

Prossimo step, sabato prossimo contro il Picerno, squadra che occupa il terzo posto in classifica. Si potrà così capire se la lucidità e la responsabilità chiesta da Lucarelli troveranno riscontro anche nella prossima partita di campionato.

Il tabellino

Catania-Brindisi 4-0

Marcatori: pt 24° Di Carmine; st 17° Zammarini, 32° Costantino su rigore, 40° Chiarella.

Catania (3-4-1-2): 1 Bethers; 2 Curado, 14 Kontek, 27 Castellini; 5 Rapisarda (K) (26°st 30 Cicerelli), 33 Zammarini (VK), 6 Zanellato (34°st 31 Chiarella), 28 Celli; 19 Peralta (18°st 23 Welbeck); 10 Di Carmine (26°st 90 Cianci), 9 Costantino (34°st 32 Chiricó). A disposizione: 22 Livieri, 95 Albertoni; 21 Ladinetti, 77 Marsura; 20 Popovic, 7 De Luca. Allenatore: Lucarelli.

Brindisi (3-5-2): 22 Saio; 15 Bellucci, 4 Gorzelewski, 27 Calderoni; 16 Valenti (40°st 26 Merletti); 19 Malaccari (K) (39°st 6 Ceesay), 21 Cappelletti (VK), 2 Vona (23°st 11 Lombardi), 33 Falbo; 9 Bunino, 29 Trotta (33°st 14 Mazia). A disposizione: 1 Albertazzi, 12 Auro; 5 Fiorentino; 30 De Feo, 23 De Angelis, 3 Monti. Allenatore: Roselli.

Arbitro: Luca Cherchi (Carbonia).

Assistenti: Stefano Franco (Padova) e Carmine De Vito (Napoli).

Quarto ufficiale: Mario Picardi (Viareggio).

Ammoniti: Kontek, Zanellato (C); Bellucci, Valenti, Merletti (B).

Recupero: pt 1’; st 4′.

Angoli: 4-4.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui