Serie C, il resoconto di Catania-Juve Stabia (2-0)

0

La Juve Stabia capolista esce sconfitta dal “Massimino” perdendo 2-0 contro il Catania di Lucarelli che staziona in 13esima posizione. Come chiesto a gran voce dai tifosi, è stata una prova d’orgoglio quella degli etnei che adesso dovranno dimostrare di voler dare la svolta a questo campionato.

Serie C, il resoconto di Catania-Juve Stabia (2-0)
Credit foto, Catania Fc

Il resoconto di Catania-Juve Stabia (2-0)

Parte bene il Catania con un buon pressing sugli avversari e, al 4° minuto, colpo di testa di Castellini, su corner di Cicerelli, blocca facilmente Thiam.

Ottimo l’avvio dei padroni di casa, gli stabiesi faticano a tenere il passo degli etnei. Calcio d’angolo al 14esimo per i padroni di casa, lo batte Peralta verso capitan Castellini il cui stacco aereo finisce in rete per l’1-0.

Al 20esimo Cicerelli per pochissimo non beffa Thiam con un tiro cross ma il portiere riesce a salvarsi. Ancora rossazzurri al 23esimo con Costatino che prova a sfruttare l’errore di Bellich in fase d’impostazione ma sul suo tiro è attento il portiere campano.

Prova a reagire la Juve Stabia che impegna Albertoni al 27esimo con una conclusione di Piscopo da fuori.

Al 35esimo la Juve va vicinissima al pareggio: Adorante calcia forte dalla distanza, sulla respinta corta di Albertoni si avventa Candellone che non riesce a centrare la porta da pochi passi.

Negli ultimi quindici minuti del primo tempo, i campani provano in tutti i modi a rimettere in pari il risultato ma gli etnei non mollano, non gli concedono spazi e chiudono la frazione avanti nel punteggio.

Serie C, il resoconto di Catania-Juve Stabia (2-0)

Dopo un primo tempo quasi perfetto per gli uomini di Lucarelli, si torna in campo con le stesse formazioni ed, al 52esimo, gli etnei si fanno vedere con un tiro a giro di Peralta che Thiam para agevolmente.

Risponde la Juve Stabia al 60esimo con una botta dalla distanza di Leone che diventa un suggerimento per Adorante il cui colpo di testa non centra lo specchio della porta. 

Girandola di cambi per Lucarelli al 65esimo: fuori Peralta e Costantino, dentro Zammarini e Di Carmine.

Si rivedono i campani in area etnea quando un filtrante di Buglio pesca Mosti all’interno dell’area, potente tiro ad incrociare ma sfera fuori.

Al 74esimo, splendida cavalcata di Cicerelli che innesca il movimento di Castellini, il terzino sinistro s’invola verso la porta avversaria sfondando il pressing di Andreoni e Bachini e batte Thiam realizzando la doppietta personale.

Serie C, il resoconto di Catania-Juve Stabia (2-0)
Castellini, autore della doppietta. Credit foto Catania FC

Ancora un doppio cambio per gli etnei: al 78esimo dentro Cicerelli per Marsura e Tello per Ndoj all’esordio con la maglia rossazzurra.

Ci prova all’87esimo anche Piovanello a giro, sfera alta oltre la traversa. 

Altro cambio per Lucarelli all’88esimo dentro Chiarella per Chiricò

Dopo quattro minuti di recupero, torna a vincere il Catania: una partita quasi perfetta con cui i rossazzurri infliggono la seconda sconfitta in campionato alla Juve Stabia. Match importante quella di domenica 25 febbraio per gli etnei che saranno impegnati a Taranto contro la quarta forza del girone, una sfida in cui sarà necessaria un’altra grande prova d’orgoglio.

Il tabellino

Catania-Juve Stabia 2-0
Marcatore: pt 14° Castellini; st 30° Castellini.

Catania (4-4-1-1): 95 Albertoni; 13 Bouah, 46 Monaco, 16 Quaini, 27 Castellini (K); 32 Chiricó (43°st 31 Chiarella), 23 Welbeck (VK), 7 Tello (34°st 6 Ndoj), 30 Cicerelli (33°st 77 Marsura); 19 Peralta (20°st 33 Zammarini); 9 Costantino (20°st 10 Di Carmine). A disposizione: 22 Furlan, 35 Donato; 2 Curado, 14 Kontek, 20 Patalano, 3 Haveri; 90 Cianci. Allenatore: Lucarelli.

Juve Stabia (4-3-3): 20 Thiam; 28 Andreoni (37°st 99 Piovanello), 21 Bachini (VK), 6 Bellich, 19 Mignanelli (K); 8 Buglio, 55 Leone, 33 Erradi (21°st 7 Romeo); 11 Piscopo (20°st 98 Mosti), 9 Adorante, 27 Candellone. A disposizione: 32 Esposito; 3 La Rosa, 13 Baldi, 23 Folino, 44 Picardi, 91 Stanga, 26 D’Amore; 10 Pierobon, 25 Gerbo, 14 Meli; 18 Garau, 17 Guarracino. Allenatore: Tarantino.

Arbitro: Marco Emmanuele (Pisa).

Assistenti: Marco Cerilli (Latina) e Fabio Catani (Fermo).

Quarto ufficiale: Enrico Gemelli (Messina).

Ammoniti: Welbeck, Di Carmine (C); Bellich, Buglio, Piovanello (J).

Recupero: pt 3; st 4’.

Angoli: 7-6.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui