Serie C, il resoconto di Foggia-Catania (1-1)

0

Nell’anticipo della 24esima giornata di campionato di Serie C girone C, allo “Zaccheria” di Foggia, un Catania aggressivo ed in inferiorità numerica riesce a bloccare sull’1-1 i padroni di casa.

Serie C, il resoconto di Foggia-Catania (1-1)
Credit foto, Catania Fc

Il resoconto di Foggia-Catania (1-1)

Cerca riscatto il Catania, dopo il pareggio con il Monopoli, allo “Zaccheria” contro il Foggia. Non sarà un’impresa facile perché i precedenti incontri, ben ventisei, vedono solo due vittorie degli etnei contro i tredici successi dei pugliesi.

Squadre in campo ed in avvio di gara troviamo un Catania timido ed un Foggia aggressivo che nei primi 15 minuti di gioco impegna Albertoni prima con Millico e, subito dopo, con un colpo di testa di Tenkorangcon su cross ancora di Millico.

Serie C, il resoconto di Foggia-Catania (1-1)
Rapisarda, rete del temporaneo vantaggio. Credit foto, Catania Fc

Si svegliano gli etnei ed al 20esimo passano in vantaggio con “Capitan Rapisarda”: Haveri serve Castellini sulla sinistra, cross per Peralta che tira con deviazione, il pallone arriva a Rapisarda che fulmina Perina.

Fase di stallo per una decina di minuti, poi dopo la mezzora, arriva la rete del pareggio dei padroni di casa con colpo di testa di Santaniello, su punizione di Millico.

Ci riprovano i siciliani con Castellini, punizione dalla distanza ma palla deviata dalla difesa rossonera.

Allo scadere del primo tempo, viene espulso Haveri per doppio giallo. Catania in dieci.

Vengono assegnati due minuti di recupero e, proprio nel recupero, Tonin va vicinissimo al gol.

Serie C, il resoconto di Foggia-Catania (1-1)
Credit foto, Catania Fc

Debutto nel secondo tempo per il colombiano Tello, nuovo acquisto rossazzurro, che prende il posto di Peralta. I rossazzurri cambiano modulo vista l’inferiorità numerica.

Foggia pericoloso con un tiro velenoso sull’esterno destro di Salines che termina di poco alto.

Sostituzione forzata per Lucarelli: fuori Zammarini per infortunio, entra al suo posto Welbeck

Ancora pericolosi al 56esimo i foggiani con Santaniello, anticipato da Monaco che sfiora anche l’autogol. Forcing dei pugliesi che, poco dopo, colpiscono una clamorosa traversa con Carillo.

Comincia anche la girandola di cambi per Lucarelli: dentro Cicerelli per Chiarella, poi escono Di Carmine e Quaini, dentro Costantino e Bouah.

Vengono assegnati sei minuti di recupero ed il Foggia è ancora insidioso con un cross di Gagliano per Rizzo il cui tiro viene murato dalla difesa ospite.

Finisce allo “Zaccaria” con un pareggio il match tra Foggia e Catania, punto d’oro per gli etnei, che navigano a metà classifica con una partita in meno da recuperare martedì 6 febbraio contro il Picerno, secondo in classifica. Ci vorranno testa e concentrazione per Lucarelli ed i suoi per agguantare il miglior piazzamento in zona playoff.

Di seguito riportiamo le dichiarazioni di Mister Lucarelli nel post partita:

“Quanto ho detto alla vigilia di questa gara non era scaramanzia, Foggia e Catania hanno dei valori e si tratta di squadre che in questo momento stanno facendo meno di quel che potenzialmente valgono, ma con il loro cambio d’allenatore che porta qualcosa in più in termini di motivazioni e il mercato era una partita a scatola chiusa. Abbiamo sofferto paradossalmente meno in inferiorità numerica che nel primo tempo in cui abbiamo sbagliato tantissimo; considerato l’uomo in meno non abbiamo rubato nulla ma dobbiamo migliorare, anche se c’è stata un’importante risposta caratteriale. È vero che la Coppa Italia può essere una scorciatoia ma affrontiamo 18 partite in 74 giorni, i nostri allenamenti sono defaticanti e rifiniture, non abbiamo possibilità di lavorare dal punto di vista tattico e di campo. Il nostro nemico è il tempo e con i tanti impegni ravvicinati dobbiamo stringere i denti e saper soffrire come oggi, non ci sono alternative. Non è facile ma non essendo impossibile c’è già una possibilità. Dobbiamo fare di necessità virtù anche se perderemo Haveri, squalificato, e Zammarini per l’infortunio al ginocchio, mi piacerebbe concedere opportunità di rifiatare a chi rientra dopo l’infortunio ma non è possibile, il mio compito è riuscire a trovare soluzioni”.

Il tabellino

Foggia-Catania 1-1

Marcatori: pt 20° Rapisarda, 34° Santaniello (F).

Foggia (4-3-3): 1 Perina; 31 Salines (29°st 27 Vezzoni), 18 Riccardi, 33 Carillo (VK) (35°st 15 Ercolani), 3 Rizzo (K); 88 Tenkorang (36°st 19 Odjer), 8 Marino (30°st 11 Rolando), 26 Tascone; 9 Tonin (44°st 37 Gagliano), 99 Santaniello, 10 Millico. A disposizione: 96 Nobile, 12 De Simone; 2 Silvestro, 4 Castaldi, 24 Papazov; 6 Martini, 16 Antonacci; 75 Brancato, 23 Manneh, 95 Embalo. Allenatore: Cudini.

Catania (3-4-1-2): 95 Albertoni; 46 Monaco, 14 Kontek, 27 Castellini; 5 Rapisarda (K), 33 Zammarini (VK) (10°st 23 Welbeck), 16 Quaini (42°st 13 Bouah), 3 Haveri; 19 Peralta (1°st 7 Tello); 10 Di Carmine (42°st 9 Costantino), 31 Chiarella (28°st 30 Cicerelli). A disposizione: 22 Furlan, 35 Donato; 2 Curado; 32 Chiricó. Allenatore: Lucarelli.

Arbitro: Abdoulaye Diop (Treviglio).

Assistenti: Matteo Paggiola (Legnago) e Marco Giudice (Frosinone).

Quarto ufficiale: Luca Cherchi (Carbonia).

Ammoniti: Riccardi, Marino (F); Haveri, Rapisarda, Tello (C).

Espulso Haveri al 46°pt per somma di ammonizioni.

Recupero: pt 2’; st 6’.

Angoli: 9-3.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui