Serie C, il resoconto di Latina-Catania (1-0)

0

Allo stadio “Domenico Francioni” il Catania perde 1-0 contro il Latina che porta a casa tre punti grazie allo splendido gol realizzato col destro al volo dai 25 metri al 51esimo da Riccardi.

È notte fonda per il Catania che continua a non vincere, quarta sconfitta considerando anche quella di Rimini di Coppa Italia, e tre pareggi dall’inizio del 2024. Unica successo quello contro il Brindisi un mese fa.

Delusione anche per i 160 tifosi etnei presenti che all’80esimo abbandonano il settore a loro riservato lasciando la squadra, completamente allo sbando, sola in campo.

Serie C, il resoconto di Latina-Catania (1-0)

Il resoconto di Latina-Catania (1-0)

Non c’è partita al Francioni, tra Latina e Catania, i padroni di casa gestiscono, segnano e vincono rientrando nella zona playoff. Il Catania invece non naviga in buone acque, rimanendo bloccato a -5 punti dalla zona playoff e a -7 punti dalla play out, inchiodati al 14esimo posto in classifica.

In campo le squadre per la prima frazione di gioco ed al 2° minuto cross di Tello per Costantino che insacca di testa ma il gol viene annullato per posizione di fuorigioco.

Al 14esimo, primo cambio forzato per Lucarelli: esce Rapisarda infortunato, al suo posto dentro Bouah.

Manovrano gli etnei ma i padroni di casa si difendono benissimo, il Catania non riesce a trovare spazio. Al 31esimo ci prova Marsura di testa ma non riesce a centrare le specchio della porta.

Conquista un calcio di punizione il Latina, bloccato bene da Albertoni in mezzo all’area. Rispondono i rossazzurri al 41esimo con un gran tiro di Cicerelli sotto l’incrocio dei pali ma Guadagno vola e fa un miracolo.

Vengono assegnati tre minuti di recupero e si va nello spogliatoio con il risultato di 0-0.  Da segnalare i due cambi forzati causa infortuni per parte e pochissime emozioni in questo primo tempo di gioco.

Serie C, il resoconto di Latina-Catania (1-0)
Credit foto, Catania Fc

Si ritorna in campo con le formazioni dei primi 45minuti, nessun cambio per Lucarelli e nemmeno per Fontana. 

Da adesso in poi il Latina prende il sopravvento: al 52esimo, magia di Ricciardi che con un tiro al volo dal limite dell’area mette la sfera sotto l’incrocio dei pali. Imprendibile per Albertoni.

Ancora Latina al 62esimo con Del Sole che sfiora il raddoppio. A tu per tu con Albertoni, il suo tiro viene deviato in calcio d’angolo da un difensore etneo. 

Girandola di cambi al 64esimo per Lucarelli: dentro Di Carmine, Chiricò e Chiarella, fuori Cicerelli, Castellini e Marsura.

Provano a reagire i siciliani su calcio d’angolo ma, dopo un batti e ribatti,  il pallone finisce sopra la traversa di Guadagno.

Altro cambio al 79esimo per Lucarelli dentro Monaco fuori Tello.

Latina padrone del campo che conduce con diligenza la partita e cerca il gol del raddoppio.

Poco dopo, i laziali sfiorano  il raddoppio con Fella, Albertoni ci mette i guanti.

Vince meritatamente il Latina di Fontana evidenziando il netto passo indietro del Catania targato Lucarelli. Undicesima sconfitta in campionato per gli etnei. Domenica arriverà al Massimino, nel posticipo serale, la Juve Stabia capolista: riusciranno i rossazzurri, con una grande prova d’orgoglio, a conquistare una grande vittoria per dare un senso a questo campionato che non risponde alle aspettative d’inizio stagione? L’intero ambiente necessita di risposte. L’impegno, profuso dalla società fino ad oggi, potrebbe non bastare più, a fronte di una classifica sempre più critica.

Dopo l’ennesima sconfitta Lucarelli interviene ai microfoni della stampa. Di seguito riportiamo le sue dichiarazioni:

“Per 60 minuti abbiamo giocato molto bene, ma non segniamo e non lo scopriamo solo stasera. L’avversario ha fatto il gol nell’unico tentativo e evidentemente alcuni giocatori patiscono queste situazioni. Ritiro? Si valuta tutto, ma io non credo molto nei ritiri, lo vedo deleterio.”

“Oggi avevamo 13 giocatori disponibili, Ndoj è un calciatore importante, noi crediamo sia un elemento di valore e considerando tutti gli infortuni, ci è sembrato uno dei profili più vicini alle nostre esigenze”.

“Il reintegro di Marsura? Con Chiarella acciaccato, Chiricò non al meglio e Peralta e Cianci con la febbre, era uno dei pochi attaccanti disponibili e ho scelto di rimetterlo in lista. Se il Latina ci sta davanti è perché evidentemente ha qualcosa in più di noi. In questo momento ci viene tutto difficile, probabilmente dobbiamo arrangiarci da soli e trovare una soluzione”.

Il tabellino

Latina-Catania 1-0

Marcatore: st 7° Riccardi.

Latina (3-5-2); 99 Guadagno; 13 De Santis, 33 Rocchi (VK), 3 Vona; 77 Paganini (K), 6 Mazzocco (dal 36′ st 80 Capanni, 10 Riccardi, 19 D’Orazio (dal 36′ st 26 Crecco), 2 Ercolano; 27 Del Sole (dal 19′ st 4 Perseu), 29 Fabrizi (dal 25′ pt 11 Fella). A disposizione: 71 Fasolino, 12 Vona, 15 Marino, 16 Sorrentino, 35 Rozzi, 72 Polletta, 75 Cortinovis, 92 Scravaglieri, 95 Di Renzo, 96 De Maio. Allenatore: Fontana.

Catania (4-4-2): 95 Albertoni; 27 Castellini (VK) (dal 20’st 32 Chiricó), 2 Curado, 14 Kontek, 28 Celli; 5 Rapisarda (K) (dal 14′ pt 13 Bouah), 23 Welbeck, 7 Tello (dal 34′ st 46 Monaco), 30 Cicerelli (dal 20′ st 10 Di Carmine); 77 Marsura (dal 20′ st 31 Chiarella, 9 Costantino. A disposizione: 22 Furlan, 35 Donato; 3 Haveri; 6 Ndoj, 16 Quaini. Allenatore: Lucarelli.

Arbitro: Valerio Pezzopane (L’Aquila).

Assistenti: Simone Asciamprener Rainieri (Milano) e Pierpaolo Carella (L’Aquila).

Quarto ufficiale: Simone Palmieri (Avellino).

Ammoniti: Welbeck (C), Tello (C), Monaco (C), Rocchi (L).

Recupero: pt 3′; st 4′.

Angoli: 4-6.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui