Serie C, il resoconto di Perugia-Carrarese (0-2)

0

Allo stadio Renato Curi si fronteggiano Perugia e Carrarese, gara valida per il turno di andata del playoff nazionale di Serie C. Un primo di due confronti da dentro o fuori, per determinare chi potrà continuare a sognare la cadetteria. La redazione di 11contro11, inviata sul campo del capoluogo umbro, ne ha raccolto i momenti salienti con un resoconto.

I biancorossi hanno eliminato il Rimini nello spareggio: pur pareggiando per 0-0, hanno passato il turno per una migliore posizione in classifica, che ha recitato quarto posto. Per staccare il pass basterà non perdere nel doppio confronto. Il regolamento prevede, infatti, che in caso di parità non saranno previsti tempi supplementari e rigori

I toscani, d’altro canto, hanno conquistato una gara in meno grazie alla terza posizione. nel doppio confronto in campionato non hanno mai perso al cospetto del Grifo: 1-1 in questo stadio (reti di Capello e Matos), 1-0 a Carrara (Finotto all’ultimo respiro). Per staccare il pass basterà non perdere nel doppio confronto. Il regolamento prevede, infatti, che in caso di parità non saranno previsti tempi supplementari e rigori: la Carrarese andrebbe avanti grazie alla miglior posizione consegita nella regular season.  Segue il resoconto di Perugia-Carrarese.

Serie C, il resoconto di Perugia-Carrarese: primo tempo

Formisano deve escludere dalla lista dei convocati Cancellieri e Paz. Il modulo prescelto è il 3-5-2, Sylla e Seghetti i riferimenti in attacco,Lewis guida la difesa affiancato da Mezzoni e Vulikic. Gli esperti Matos

Calabro è invece più fortunato, poiché può contare su tutti gli elementi a disposizione. Confermato il 3-4-2-1 che ha portato tante fortune, Panico e Della Latta a supporto di Finotto, decisivo nell’ultima sfida in campionato. Dal 1′ titolare in mediana il grande ex Capezzi, che è passato nelle fila perugine nella seconda parte del 2022/2023.

Sul settore ospiti presenti un centinaio di tifosi dei gialloblù, curva gremita per i padroni di casa.

Dopo appena 3′ il vantaggio degli ospiti: erroraccio in disimpegno della difesa del Perugia, ne approfitta Zanon che con un bel destro pennella dove Adamonis non può arrivare. 

Avvio strepitoso da parte della Carrarese, che attacca con grande aggressività e costringe il Perugia all’errore. La reazione del Perugia arriva al 10′, con Cudrig che da esterno si incunea in area ed effettua un cross basso, facile preda di Bleve.

Il Perugia col passare dei minuti aumenta la pressione ma gli ospiti si difendono con ordine, compatti e precisi. Al 22′ gli umbri reclamano per uno sgambetto di Schiavi ai danni di Seghetti in area di rigore, ma per il direttore di gara Calzavara è tutto regolare.

Al 26′ il primo grande squillo dei biancorossi: Iannoni dal limite calcia e la sua conclusione fa la barba al palo. Prosegue così il possesso palla, alla ricerca della giocata giusta. 

Dopo 36′ bel tentativo dalla distanza di un intraprendente Iannoni, tra i migliori dei suoi, che impegna Bleve e lo chiama all’intervento in tuffo. Nei minuti finali della prima fetta di gara i ragazzi di Formisano continuano nel forcing offensivo. Non ci sono più emozioni, però: ospiti in vantaggio e cinici nell’unica occasione creata, poca incisività in attacco per il Perugia. Si alzano impietosi fischi dalla Curva Nord.

Serie C, il resoconto di Perugia-Carrarese (0-2)

Il resoconto di Perugia-Carrarese: secondo tempo

Subito un cambio per Formisano, che getta nella mischia Lisi al posto di Vulikic. ll primo tentativo della ripresa è di Bartolomei dalla lunga distanza, ma non c’è né precisione né potenza.

Al 50′ il gol che potrebbe risultare decisivo: ottimo traversone di Capezzi, arriva Di Gennaro completamente indisturbato che insacca alle spalle di Adamonis. Festa grande sugli spalti ospiti per un risultato inaspettato.

All’ora di gioco i toscani insistono ancora in avanti, con una bella giocata di Finotto che prova a girare in porta, ben contenuto da Lewis. Qualche altro minuto e il numero 11 ha una grande chance dopo aver saltato un centrale umbro, ma strozza troppo la conclusione, facile preda di Adamonis. Panico, di testa in tuffo, beccato da un cross tagliente, ma la sfera si perde sul fondo di un soffio.

Le sostituzioni non sembrano sortire particolari effetti per i padroni di casa, la Carrarese va in gestione e controlla la gara. 

A 6′ dalla fine botta e risposta. Panico tenta la conclusione a giro e sfiora lo 0-3. Un attimo dopo Vazquez, entrato nella ripresa, si guadagna lo spazio da fuori e calcia, Bleve si rifugia in corner.

In pieno recupero palla persa e Grassini cerca gloria con un rasoterra che si spegne sul fondo. L’ultima emozione di una vittoria importantissima per la Carrarese, che di fatto blinda il passaggio del turno. Al Grifo servirà una vera e propria impresa allo Stadio dei Marmi, dove dovrà vincere con 3 gol di stacco per proseguire. Gara di ritorno fissata per sabato 18 maggio alle ore 20:30.

Tra i migliori in campo Panico e Zanon per gli ospiti, Iannoni per i padroni di casa tra i pochi a salvarsi.

Il tabellino

PERUGIA (3-5-2): Adamonis; Mezzoni, Lewis, Vulikic (62′ Lisi); Cudrig (62′ Matos), Iannoni, Bartolomei (62′ Torrasi), Kouan (84′ Polizzi), Souare; Sylla (71′ Vazquez), Seghetti.

A disposizione: Abibi, Angella, Bezziccheri, Dell’Orco, Ronchi, Ricci, Agosti, Bozzolan, Giunti, Cicioni.

Allenatore: Alessandro Formisano.

CARRARESE (3-4-2-1): Bleve; Illanes (80′ Coppolaro), Di Gennaro, Imperiale; Zanon (80′ Grassini), Capezzi (69′ Zuelli), Schiavi, Cicconi (80′ Belloni); Panico, Della Latta (76′ Palmieri); Finotto.

A disposizione: Tampucci, Mazzini, Cerretelli, Morosini, Boli, Giannetti.

Allenatore: Antonio Calabro.

Arbitro: Andrea Calzavara di Varese.

Assistenti: Michele Colavito di Bari e Luca Chiavaroli di Pescara.

Quarto ufficiale: Andrea Ancora di Roma 1.

VAR: Francesco Meraviglia di Pistoia.

AVAR: Niccolò Baroni di Firenze. 

Reti: 3′ Zanon, 50′ Di Gennaro.

Ammoniti: 42′ Finotto, 79′ Zanon, 83′ Kouan.

Minuti di recupero: 3′; 4′.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui