Serie C, il resoconto di Sorrento-Catania (3-2)

0

Tonfo a Potenza, il Catania si sveglia solo nei minuti finali con la doppietta di Cianci, entrato in corsa nel secondo tempo, ma non basta contro il Sorrento che batte gli etnei con le reti di Loreto, Cuccurullo e Ravasio. Non riescono a tirarsi fuori dalla zona calda i rossazzurri rimediando, alla 37esima giornata di campionato, la diciassettesima sconfitta. La squadra non sprofonda nei playout solo perché le altre sono riuscite a fare anche peggio: Monopoli, Francavilla, Turris, Monterosi e Brindisi infatti non hanno movimentato il fondo della classifica.

Serie C, il resoconto di Sorrento-Catania (3-2)
Credit foto, Catania Fc

Il resoconto di Sorrento-Catania (3-2)

Squadre in campo al “Viviani” di Potenza con il Catania che, in avvio, non pressa e preferisce aspettare i campani. Al 22esimo si intravede Di Carmine con una conclusione debole da fuori che termina tra le braccia di Del Sorbo.

Ripartenza del Sorrento dopo un minuto con Ravasio che si costruisce la chance da solo superando Welbeck e calciando di potenza verso la porta. Sfera fuori.

Conquistano una punizione al 28esimo i siciliani, di cui s’incarica Cicerelli ma il tiro è lento e Del Sorbo para con facilità.

Occasionissima Sorrento al 38esimo: scambio Ravasio-Kolaj, conclude quest’ultimo, bravo Albertoni a mandare in angolo. Ripartono gli etnei, bello scambio tra Di Carmine e Marsura che ci prova col sinistro e pallone che termina a lato. Il Catania comincia ad essere pericoloso. Reagiscono i campani con un cross di Kolaj, colpo di testa di Ravasio per Di Somma, Albertoni salva la porta rossazzurra.

Dopo un solo minuto di recupero, si va a riposo a reti inviolate.

Serie C, il resoconto di Sorrento-Catania (3-2)

Squadre in campo per il secondo tempo; primo cambio per Zeoli, dentro Cianci per Quaini

Il Sorrento rientra in campo più agguerrito del Catania che sembra sempre attendere la squadra avversaria nella propria area. Al 50esimo vantaggio dei padroni di casa: una gran giocata a sinistra di Kolaj che va sul fondo, salta Castellini e serve al centro Loreto che con un tocco sotto porta batte Albertoni.

Altro cambio per il Catania, dentro Chiricò al posto di Cicerelli

Campani padroni del campo, i siciliani provano a contenerli. Al 69esimo altra occasione per i padroni di casa con Ravasio che si coordina al volo ma il pallone termina a lato. 

Altro cambio per Zeoli: dentro Chiarella fuori Monaco.

Al 71esimo raddoppio del Sorrento: super giocata di Kolaj che serve Cucurullo, conclusione a giro sotto la traversa, Albertoni non ci arriva.

Al 77esimo ultimo cambio per Zeoli: dentro Ndoj, fuori Zammarini.

Girandola di cambi anche per il Sorrento: fuori Cucurullo e Vitale per Bonavolontà e Vitiello.

Terza rete dei padroni di casa all’84esimo: Ravasio a tu per tu con Albertoni non sbaglia e realizza 3-0.

Rispondono i siciliani all’86esimo, suggerimento dalla destra di Chiarella per Cianci che stoppa e calcia ad incrociare, Del Sorbo non ci arriva ed è 3-1. Insistono i rossazzurri con Di Carmine di testa su assist di Chiarella ma il pallone termina di poco alto sopra la traversa. 

Allo scadere, Cianci riapre il match realizzando il 3-2. Nel recupero, espulso Marsura per un fallo di reazione.

Triplice fischio al “Viviani” di Potenza, il Sorrento batte il Catania. Non è bastata la reazione d’orgoglio nei minuti finali dei rossazzurri. Un ko che complica maledettamente la situazione del Catania che dovrà soffrire fino alla fine: la squadra di Zeoli si giocherà tutto al Massimino sabato prossimo alle ore 18.30 contro il Benevento.
Sarà l’ultima giornata di campionato dunque a stabilire se il Catania disputerà i play-out oppure i play-off.

Serie C, il resoconto di Sorrento-Catania (3-2)
Credit foto, Catania Fc

Di seguito le dichiarazioni di Zeoli, intervenuto in mix-zone dopo la sconfitta subita:

“Siamo stati passivi in balia degli eventi, sapendo che con una vittoria avremmo chiuso il discorso. Dobbiamo essere onesti, non abbiamo fatto abbastanza. Bastava poco per riaprirla, per non calciare in porta abbiamo preso il terzo gol in contropiede. Le partite sono lunghe e con il 2-0 probabilmente sarebbe andata diversamente”
“Cianci in panca? Pietro è un calciatore importante, ma secondo me serviva pressing sul play che Zammarini e Marsura potevano garantire. E’ brutto prendere gol così, siamo stati molli”.
“Noi sabato abbiamo un’altra possibilità, ne abbiamo fallite tante ma vedremo cosa dirà il campo, dobbiamo essere onesti e realisti. Troppe montagne russe in 90 minuti. Se mi sento protetto e appoggiato dalla società? Il campo non ha detto questo, ma nell’ultima settimana ho visto compattezza. Pressione ambientale non ce n’è stata, se non c’è stato quello che ci aspettavamo, evidentemente la situazione non è facile ed è delicata, molto delicata”.

Il tabellino

Sorrento-Catania 3-2
Marcatori: st 4° Loreto (S), 28° Cuccurullo (S), 39° Ravasio (S), 41° Cianci, 45° Cianci.

Sorrento (4-3-3): 1 Del Sorbo; 9 Blondett, 26 Di Somma, 6 Fusco, 27 Loreto; 98 Riccardi (23°st 4 La Monica), 15 De Francesco, 8 Cuccurullo (33°st 33 Bonavolontà); 3 Vitale (33°st 33 Vitiello), 91 Ravasio, 21 Kolaj (30°st 7 Scala). A disposizione: 97 Albertazzi, 22 D’Aniello; 66 Sorrentino, 25 Morichelli, 19 Colombini; 72 Palella; 11 Badje, 10 Martignago. Allenatore: Maiuri.

Catania (3-4-2-1): 95 Albertoni; 46 Monaco (25°st 31 Chiarella), 14 Kontek, 28 Celli; 27 Castellini (K), 16 Quaini (1°st 90 Cianci), 23 Welbeck, 30 Cicerelli (8°st 32 Chiricó); 33 Zammarini (VK) (31°st 6 Ndoj), 77 Marsura; 10 Di Carmine. A disposizione: 95 Albertoni, 35 Donato; 2 Curado, 20 Patalano; 25 Forti, 3 Haveri; 9 Costantino. Allenatore: Zeoli.

Arbitro: Leonardo Mastrodomenico (Matera).

Assistenti: Giovanni Dell’Orco (Policoro) e Fabio Dell’Arciprete (Vasto).

Quarto ufficiale: Giuseppe Rispoli (Locri).

Ammoniti: De Francesco, Maiuri, Scala (S); Celli, Cianci (C).

Espulsi: Maiuri per somma di ammonizioni e Marsura al 49°st.

Recupero: pt 1’; st 5’.

Angoli: 3-5.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui