Serie D, Catania SSD: boom di abbonamenti!

0

Tutti ci ricordiamo gli anni della Serie A ma adesso il Catania è ripartito dalla Serie D con una nuova proprietà e ovviamente ambizioni molto alte per cercare di risalire il più velocemente possibile con la tifoseria che ha fatto registrare dati incredibili nella campagna abbonamenti. Ma andiamo a vedere l’excursus della società etnea.

Calcio Catania, cos’è successo

Otto anni di Serie A consecutivi, ottimi risultati e appellativo di “piccolo Barcellona” con uno zoccolo duro di giocatori argentini guidati da allenatori che hanno raggiunto poi grandi risultati. Sono transitati da Catania nomi come Maxi Lopez, Mascara, Papu Gomez, Vargas, Lodi ed allenatori come Simeone, Montella e Mihajlovic.

Serie D, Catania SSD: boom di abbonamenti!

Poi le difficoltà con la retrocessione in Serie B, il calcioscommesse e la Lega Pro. Qualche lampo si è visto fino ad arrivare a pochi passi dal ritorno in B ma alla fine, dopo una lunga agonia, è giunto il fallimento.

Poche offerte per rilevare il club etneo, alcune poco raccomandabili ma l’uomo giusto è stato trovato: Ross Pelligra, imprenditore australiano di origine siciliana con madre catanese e padre nato nel siracusano, presidente del Pelligra Group Pty Ltd, società leader mondiale nel campo dell’edilizia e dell’urbanistica.

Catania SSD, campagna abbonamenti strepitosa

Entusiasmo è dir poco: incredibile la reazione dei tifosi che hanno fatto registrare più di 9.000 abbonamenti con la campagna che non è ancora chiusa. Inoltre il 5% del ricavato della campagna abbonamenti sarà destinato al finanziamento di progetti di rilevanza sociale come dichiarato dal Direttore generale Luca Carra.

Serie D, Catania SSD: boom di abbonamenti!
Presentazione Catania SSD (foto di Davide De Maida)

Parlando della squadra, la rosa allestita, che ha all’interno un giocatore del gruppo storico ovvero Ciccio Lodi, ha già i favori dei pronostici e ha cominciato il campionato di Serie D con una vittoria in trasferta contro il Ragusa; sicuramente a Catania c’è grande voglia di risalire la china il più in fretta possibile con un pubblico che merita ben altri palcoscenici.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui