Serie D, il resoconto di Real Aversa-Catania (1-3)

0

Ritorna al successo il Catania di mister Ferraro, in un “Bisceglia” non in ottime condizioni, contro il Real Aversa. Una vittoria convincente per gli etnei dopo il pareggio ottenuto settimana scorsa contro la Sancataldese. Di seguito il nostro resoconto di Real Aversa-Catania.

Serie D, il resoconto di Real Aversa-Catania (1-3)
Presidente del Catania, Rosario Pelligra

Il resoconto di Real Aversa-Catania (1-3)

Comincia in salita, ad Aversa Normanna, la partita del Catania: fuori subito Marco Chiarella, che chiede il cambio al quarto minuto per un problema fisico, entra Russotto. Si studiano nei primi minuti di gioco gli etnei ed il Real Aversa. 

Al decimo minuto passa in vantaggio il Catania con Rapisarda che al centro dell’area viene perso dalla difesa e insacca alle spalle di Russo su calcio d’angolo battuto da Lodi.

Catania sempre in avanti e amministra bene il vantaggio. Al 23esimo, su rimessa di Castellini, Sarao cerca il gol del raddoppio ma Russo para con facilità.

Poco dopo ci prova Lodi con una gran punizione ma Russo respinge con i pugni.

Serie D, il resoconto di Real Aversa-Catania (1-3)

Al 36esimo arriva la prima occasione per il Real Aversa su timida iniziativa di Cavallo che prova a servire Romano ma Bethers para con estrema semplicità.

Azione di forza del Catania che vuole chiudere questo primo tempo con il doppio vantaggio: passaggi tra Russotto e Lodi fino alla porta avversaria dove Russo sembra toccare il pallone ma l’arbitro non concede il corner.

Dopo due minuti di recupero, si va a riposo con un gol di vantaggio per i rossazzurri.

Il Real riparte agguerrito nella ripresa e al 56esimo porta il risultato in parità con una bellissima azione di Gassama che da metà campo salta tutti e in solitaria batte Bethers.

Roulette dei cambi per gli etnei: dentro De Raspinis per Giovinco poi Buffa per Di Grazia.

Serie D, il resoconto di Real Aversa-Catania (1-3)

Dopo il gol del pareggio campano si risveglia il Catania, prima con un’azione in tandem tra De Respinis e Sarao; poi con Boccia che serve benissimo De Respinis il cui sinistro colpisce l’incrocio dei pali.

Nervosismo in campo Buffa, già ammonito, viene sostituito da De Luca, nonostante sia entrato da appena 15 minuti. 

Al 73esimo raddoppia il Catania: Russotto scambia con Vitale e tira un gran diagonale che fredda il portiere avversario.

Dopo otto minuti la terza rete rossazzurra, Sarao serve Russoto che lancia De Respinis che batte il neo entrato portiere Marano.

Dopo quattro minuti di recupero, finisce la partita ad Aversa Normanna, un Catania che, davanti al suo presidente Rosario Pelligra, si porta a +28 più dal Locri uscito sconfitto dal Comunale di Aci Sant’Antonio contro un brillante Acireale.

Prossima sfida casalinga per gli etnei domenica prossima contro la Polisportiva Santa Maria dove ci sarà un Massimino arricchito dalle coreografie delle due curve per salutare al meglio i rossazzurri vincitori di questo girone. Questo è tutto sul nostro resoconto di Real Aversa-Catania.

Tabellino

Real Aversa-Catania 1-3

Marcatori: pt 10’ Rapisarda; st 11’ Gassama, 29’st An. Russotto, 37’ De Respinis.

Real Aversa (3-5-2): 1 Russo (35’st 12 Mariano); 2 Boemio, 5 Nespoli, 6 Bonfini; 7 Cavallo (45’st 16 Scognamiglio), 4 Ruggiero, 8 Del Prete (VK), 10 Schiavi (K), 3 D.Strianese (1’st 18 M.Strianese); 11 Gassama, 9 Romano (35’st 14 Petricciuolo). A disposizione: 13 Di Lorenzo, 15 Piccolo, 20 Falivene; 19 Passariello, 17 Boggia. Allenatore: De Matteo.

Catania (4-3-3): 1 Bethers; 5 Rapisarda (VK), 27 Castellini, 26 Lorenzini, 2 Boccia; 8 Di Grazia (9’st 33 Buffa, 20’st 17 De Luca), 10 Lodi (K), 24 Vitale; 31 Chiarella (5’pt 7 An.Russotto), 99 Sarao, 32 Giovinco (6’st 35 De Respinis). A disposizione: 22 Groaz; 19 Pappalardo, 21 Pedicone; 70 Baldassar; 11 Forchignone. Allenatore: Ferraro.

Arbitro: Andrea Bortolussi (Nichelino).

Assistenti: Alessandro Castellari (Bologna) e Matteo Manni (Savona).

Ammoniti: M. Strianese (R); Di Grazia (C), Buffa (C).

RECUPERO: pt 2’; st 4’.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui