Siviglia-Roma (2-0), Fonseca: «Io primo responsabile»

0
Siviglia-Roma (2-0), Fonseca: «Io primo responsabile»

La Roma è fuori dall’Europa League. Dopo la qualificazione ai quarti dell’Inter di Antonio Conte, si sperava che anche l’altra squadra italiana potesse accedervi, ed invece ieri sera la squadra di Paulo Fonseca è stata sconfitta per 2-0 da un Siviglia sempre in partita e molto più in forma. La differenza tra la squadra italiana e quella spagnola si è vista fin dall’inizio della gara: il Siviglia è stato molto più offensivo, dominando sia nei tiri in porta sia nel possesso palla e mettendo in difficoltà più volte l’avversaria.

Siviglia-Roma (2-0), Fonseca: «Io primo responsabile»

Proprio il tecnico portoghese, al termine della gara, ha commentato ciò che è accaduto, e senza troppi giri di parole si è subito definito il primo responsabile del risultato. «Anche io sono deluso come i miei giocatori ma devo dire che la sconfitta è meritata perché il Siviglia ora è più forte di noi. Ha giocato meglio e dobbiamo accettare la loro superiorità. Ora è facile trovare spiegazioni per la sconfitta. Il principale responsabile sono io ma bisogna guardare in faccia la realtà, il Siviglia adesso è più forte di noi. Nel primo tempo non abbiamo creato pericoli»

Fonseca: «Rifarei le stesse scelte»

Nonostante Fonseca si sia definito il primo responsabile del 2-0 di Siviglia-Roma, l’allenatore ammette che se avesse potuto tornare indietro avrebbe fatto le stesse scelte. «Rifarei le stesse scelte. Nelle ultime partite abbiamo giocato con questo sistema e stavamo facendo bene. Cambiarlo non sarebbe stata una scelta equilibrata».

Infine, Fonseca lascia un commento sulla stagione appena conclousa: «È stata una stagione positiva. Avevamo grandi aspettative ma dobbiamo essere onesti: il Siviglia ha meritato. Dobbiamo pensare alla prossima stagione. Abbiamo una squadra con un buon futuro».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui