Sosta per le nazionali, i club pensano allo stop delle partenze

0

Arriva la sosta per le nazionali, i club pensano allo stop delle partenze. Terminato il forcing degli impegni europei e delle coppe nazionali, i club tornano al lavoro per il weekend di campionato. Poi ci sarà la sosta per i match delle varie nazionali che mai come quest’anno, in cui domina il timore del Covid19, sta creando diverse situazioni di tensione e malcontento.

Sosta per le nazionali, i club pensano allo stop delle partenze

Il malumore tra i club e le nazionali persiste già da qualche tempo. Ad oggi la prima società ad aver bloccato le partenze degli atleti è il Werder Brema che ha usufruito della recente norma della Fifa. Anche in Serie A la situazione non è delle più rosee, infatti già prima di Inter-Parma, Marotta aveva espresso il suo disappunto: “Chiediamo rispetto, in occasione delle prossime convocazioni saremo molto rigidi. Se non si mette un freno a situazioni come la Nations League, sarà difficile gestire una squadra da qui a fine campionato. Non voglio creare una polemica ma è un malcontento che serpeggia tra tutti noi”. Un messaggio  che riflette non solo il pensiero dei nerazzurri, ma anche quello di molti altri club.

Napoli, pronto lo stop alle partenze 

Dopo le parole di Marotta, giungono anche quelle di Giuntoli Ds del Napoli che ha parlato ai margini della sfida contro il Rijeka:Sarebbe opportuno, in un periodo così delicato, lasciare i giocatori tranquilli e isolati. Riteniamo che sia più giusto lasciarli a Napoli”. Proprio oggi, secondo il Mattino, i partenopei stanno pensando di utilizzare la recente norma Fifa per bloccare le partenze dei giocatori. La norma infatti consente ai club di negare la partenza dei propri giocatori, nel caso in cui dovessero recarsi in paesi a rischio che seguendo il protocollo sanitario, implicherebbero cinque giorni di quarantena al loro rientro in Italia.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui