Spagna, ecco i 29 pre-convocati per Euro2024

0

La Spagna ha diramato la lista dei pre-convocati per Euro2024, dove si presenta non come favorita ma pur sempre con grandi ambizioni. Il CT De La Fuente ha convocato in questa prima fase ben 29 giocatori, con 3 elementi dunque che saranno lasciati fuori dalla rosa definitiva. 

La nazionale spagnola, si presenta in Germania dunque come outsider di lusso, con una rosa fatta da giocatori esperti e giovanissime stelle emergenti. Fuori a sorpresa ottimi giocatori come Pau Torres, Koke, Gerard Moreno e Asensio. Esclusi poi anche Gavi e Isco per via dei gravi problemi fisici avuti, chi prima chi dopo, nel corso della stagione. 

Spagna, ecco i 29 pre-convocati per Euro2024

L’unico reparto dove non sembrano esserci dubbi è quello dei portieri: sono tre i pre-convocati e tutti e tre prenderanno parte ad Euro2024.Negli altri reparti invece, la lotta è serrata e, vari giocatori sperano durante gli ultimi allenamenti di convincere il CT

Andiamo dunque a vedere più nel dettaglio le scelte del commissario tecnico, che riguardano da vicino anche l’Italia, che è appunto nello stesso girone delle Furie Rosse

Spagna, ecco tutti i pre-convocati per Euro2024: chi rischia di più reparto per reparto?

La lista dei 29 pre-convocati della Spagna per Euro2024 è dunque fatta, e al netto delle esclusioni importanti menzionate sopra, vediamo reparto per reparto chi può far parte della selezione spagnola. 

Portieri: Unai Simon, Alex Remiro, David Raya.

Difensori: Carvajal, Jesus Navas, Laporte, Le Normand, Nacho, Cubarsì, Grimaldo, Cucurella, Vivian. 

Centrocampisti: Rodri, Zubimendi, Marcos Llorente, Fermin, Fabian Ruiz, Mikel Merino, Pedri, Aleix Garcia. 

Attaccanti: Lamine Yamal, Ferran Torres, Dani Olmo, Baena, Nico Williams, Morata, Joselu, Oyarzabal, Ayoze. 

Spagna, ecco i 29 pre-convocati per Euro2024

Analizzando i nomi dei pre-convocati, al netto dei tre portieri che a meno di infortuni partiranno per Euro2024, ecco chi può rimanere giù dall’aereo per la Germania.

In difesa, rischiano l’esclusione uno tra Vivian e Cucurella: il primo è un difensore centrale, il secondo un terzino sinistro. Molto dipenderà da come si vorrà utilizzare Nacho, vero jolly della difesa delle Furie Rosse

A centrocampo ed in attacco invece la scelta è più complessa. A centrocampo potrebbe finire fuori per caratteristiche e minor esperienza rispetto ai compagni Fermin del Barcellona. Mentre in attacco l’esclusione dovrebbe ricadere su uno tra Ayoze e Baena

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui