SPAL-Udinese, le formazioni ufficiali: torna Petagna dal 1′

0

SPAL e Udinese (di seguito le formazioni ufficiali) si sfidano in un incrocio molto delicato per quanto riguarda la zona salvezza. Gli emiliani hanno bisogno di punti per sperare in quello che ormai sembra più un miracolo che una possibilità: a sette giornate dalla fine sono nove i punti di distanza dal Lecce quartultimo, e senza il bottino pieno l’impresa si fa complicatissima. Tra l’altro, la Spal ha vinto solo una volta nelle ultime dieci gare, ma la squadra allenata da Di Biagio promette battaglia fino alla fine. Discorso diverso per i friulani, reduci dal blitz dell’ “Olimpico” contro la Roma e dal pareggio beffardo contro il Genoa, arrivato in rimonta nel finale. Gli uomini di Gotti sono sopra di cinque lunghezze sulla zona retrocessione, dunque ci sarà ancora da sudare per chiudere il discorso salvezza.

Diversi assenti nella rosa degli spallini: ai box Valoti, Fares, Zukanovic e Berisha, mentre Di Francesco torna tra i convocati. In difesa squalificato Cionek, i due centrali sono Vicari e Bonifazi. In attacco torna Petagna dal 1′, a supportarlo sulle coraie esterne Murgia e D’Alessandro.

Nelle fila dell’Udinese, mister Gotti deve fare a meno dello squalificato Sema, al suo posto c’è Zeegelaar con Larsen a presidiare la fascia opposta. Spazio per Walace in mediana, non convocato Jajalo. In difesa, De Maio e Becao fanno rifiatare Ekong e Samir.

Arbitra l’incontro Daniele Chiffi della sezione di Padova, assistenti Tolfo e Schenone, quarto uomo Aureliano. Al Var c’è Valeri, Avar sarà Aureliano.

SPAL-Udinese, le formazioni ufficiali

SPAL (4-3-3): Letica; Sala, Vicari, Bonifazi, Felipe; Missiroli, Valdifiori, Castro; D’Alessandro, Petagna, Murgia.

PANCHINA: Thiam, Floccari, Reca, Dabo, Strefezza, Di Francesco, Cerri, Tomović, Meneghetti, Salamon, Cuéllar, Tunjov.

ALLENATORE: Gigi Di Biagio

UDINESE (3-5-2): Musso; Nuytinck, De Maio, Becao; Larsen, de Paul, Walace, Fofana, Zeegelaar; Lasagna, Okaka.

PANCHINA: Nicolas, Perisan, Samir, Ekong, Ter Avest, Nestorovski, Ballarini, Mazzolo, Palumbo, Oviszach, Teodorczyk. 

ALLENATORE: Luca Gotti

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui