Spezia-Roma (2-2), Fonseca: ”Un grande piacere allenare la Roma”

0

L’allenatore portoghese Paulo Fonseca ha parlato al termine di Spezia-Roma, terminata due a due, ai microfoni; questa è l’ultima partita del mister nato in Mozambico sulla panchina giallorossa
La Roma ottiene cosi (la prima) qualificazione alla Conference League, traguardo molto  importante che vale circa venti milioni di euro a bilancio.

Spezia-Roma, Fonseca: ”Ho imparato molto a Roma”

L’allenatore portoghese ha parlato della reazione dei suoi ragazzi all’inizio del secondo tempo: ”E’ stato molto difficile, il primo tempo non abbiamo giocato, non abbiamo fatto niente, senza aggressività. Ho detto ai ragazzi che così non era possibile, non si poteva avere un risultato positivo. La seconda parte è stata totalmente diversa e abbiamo fatto due gol importanti per noi.”

Sul rapporto con l’ambiente: ”Tante cose. Ho imparato molto, non voglio nominarne una. E’ stata una stagione importante per me e per il mio futuro, come ho detto è stato un grande piacere allenare la Roma. Sono cresciuto molto, il calcio italiano non è facile per un allenatore che arriva da fuori, ma oggi posso dire che mi sono adattato, che sono un altro allenatore”.

Sul suo futuro in Italia ha risposto cosi: ”Ci sono possibilità di restare, di andare fuori, di restare un po’ a casa, vediamo la prossima settimana che cosa succede. Non posso dire niente in questo momento”.

”Importante l’atteggiamento della squadra”

Paulo Fonseca ha parlato cosi dell’obbiettivo raggiunto: ”Difficile da spiegare. Arrivavamo qui con una certezza: vincere la partita. L’abbiamo preparata bene, ma è difficile spiegare questo atteggiamento. E’ successo in molte partite che la squadra ha reagito dopo aver sofferto. Ma dopo è più difficile cambiare i risultati: è una questione mentale, anche mia, che devo cambiare”.

Sulle motivazioni della Roma e dello Spezia: ”E’ difficile da spiegare. Noi parliamo e lavoriamo, ho detto dell’importanza di questa partita per la Roma e per i giocatori che rimanevano. L’atteggiamento della squadra però non è stato buono nel primo tempo. Abbiamo pensato che lo Spezia non avesse voglia di vincere, invece non è così, tutte le gare sono difficili qui in Italia. Poi abbiamo parlato all’intervallo, ho detto che questo non era l’atteggiamento per una squadra come la Roma. Hanno capito e hanno cambiato. Difficile cambiare questa questione mentale”.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui