Sporting Lisbona-Atalanta (1-1), Gasperini: «È ancora tutto aperto»

0

L’Atalanta crea, ma non finalizza; i bergamaschi di Gasperini devono accontentarsi del pareggio in casa dello Sporting Lisbona. L’1-1 di questa sera apre a possibili scenari per il ritorno, ma giocarlo in casa a Bergamo può essere un vantaggio. In seguito le parole di Gian Piero Gasperini alla fine del match.

Gasperini su Sporting Lisbona-Atalanta (1-1): «Tante occasioni create, peccato!»

Sarà decisiva la partita di Bergamo per definire il passaggio del turno tra l’Atalanta e lo Sporting Lisbona. Gli uomini di Gasperini escono da Lisbona con un pareggio che brucia e che sa di amarezza, ma che può far comprendere ai nerazzurri la possibilità di essere superiori ai portoghesi. Il vantaggio di Paulinho viene recuperato dal gol di Scamacca, ma anche la sfortuna è complice di questo risultato. Il tecnico ha commentato a fine partita la prestazione dei suoi uomini. 

Sulla partita Gasperini afferma: «I numeri sono quelli, ma per come è andata c’è rammarico. È una qualificazione ancora aperta e ce la giocheremo a Bergamo al ritorno. Questa sera è andata così, ma sono contento della bella prestazione della squadra, soprattutto della reazione al gol subito. Accettiamo, d’altronde anche ai gironi abbiamo pareggiato, nonostante le tante occasioni».

Sull’attacco Gasperini si complimenta con i ragazzi: «È entrato bene non solo Scamacca e Tourè, ma anche Koopmeiners e De Ketelaere. Davanti siamo stati bravi, con il rischio che il gol subito potesse crearci qualche problema. Abbiamo avuto delle occasioni che purtroppo non sono finite in rete. Siamo felici della prestazione di tutti».

La condizione della squadra sembra essere molto buona e il tecnico conferma: «Sì, la squadra sta ruotando molti giocatori, per questa stanno bene. Rispetto alla partita contro il Bologna c’erano cinque giocatori diversi dall’inizio, ma è accaduto anche in precedenza. Abbiamo la rosa a disposizione, ma avevamo contro qualcosa di non normale. Alla fine il risultato è quello che conta. Penseremo alla Juve e poi al ritorno. Sarà impegnativo, ma possiamo giocarci ancora tutto».

Sulla prestazione di Hien e della difesa: «L’ingresso è stato positivo, ma ha preso un giallo che non ho compreso. Aveva un attaccante che giocava molto di fisico. L’ha preso Scalvini anche da subentrato. Più che nella fase difensiva, di cui c’è da rimproverare solo quel gol, alla fine non ricordo molte occasioni a loro favore. Forse nel disimpegno eravamo bloccati».

Sulla prestazione degli avversari: «Per come ho visto giocare spesso lo Sporting Lisbona sono stati fuori Hjulmand e Gyokeres dall’inizio. Credo pure St. Juste. Anche loro giocano parecchio, hanno due e tre cambi fissi, ma anche qualche novità. Penso che siamo nella stessa situazione. È il calcio di oggi: con tante partite i cinque cambi sono all’ordine del giorno e avere una rosa larga fa la differenza».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui