Stop Merih Demiral, lesione muscolare per lo juventino

0

Dalla partita di Champions League con la Dinamo Kiev la Juventus non è uscita con le ossa rotte (vittoria per 3-0 sugli ucraini). Il crack però è arrivato da Merih Demiral il quale ha subito una lesione muscolare ed è uscito anzitempo.

Qui il comunicato della Juventus:

In seguito al problema muscolare accusato nel match di ieri sera – si legge -, Merih Demiral oggi è stato sottoposto presso il J Medical ad accertamenti, che hanno evidenziato una lesione di basso grado del muscolo retto femorale della coscia destra. Le sue condizioni verranno rivalutate tra 10 giorni“.

Demiral, la lesione e un campionato da svoltare

Il difensore turco si ritrova dunque ad affrontare uno stop in questo inizio di stagione. La juve di Pirlo non può essere contenta di perdere delle pedine quando l’identità è ancora da stabilire. 

Specie in campionato i bianconeri hanno incontrato varie difficoltà e la difesa sembra non essere più quella solida e decisiva per il dominio della Serie A degli ultimi anni. Demiral finisce inevitabilmente sotto la lente d’ingrandimento sia per prestazioni sia per tenuta fisica. 

Stop Merih Demiral, lesione muscolare per lo juventino

Difatti il centrale ex-Sassuolo fin qui ha avuto qualche chance ma ha visto anche tanta tribuna a causa di infortuni e una condizione continuamente da recuperare. A gennaio è stata la volta del crociato con la rottura del legamento e la delusione degli juventini che volevano osservare la sua crescita.

Il carattere di Demiral, infatti, ha fin da subito colpito l’ambiente bianconero con una decisione e una grinta capaci di far dimenticare la cifra folle sborsata al Sassuolo.

18 sono i milioni pagati dal club di Agnelli per il centrale della nazionale della Turchia. Il classe ’98 fino ad allora aveva giocato metà campionato, convincente, col Sassuolo e mezza stagione in Turchia all’Alanyaspor.

Ora Demiral necessita di tempo pe recuperare dalla lesione, attendendo questi 10 giorni e tempi migliori per convincere Pirlo a suon di prestazioni. Resta, dunque, viva la possibilità di guadagnarsi la titolarità in una difesa che sta vedendo un ricambio generazionale.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui