La strategia dell’Inter per la fascia destra

0

 In casa nerazzurra ormai si pensa alla prossima stagione. Archiviato il discorso campionato, con annessa seconda stella, si passa alle questioni burocratiche. Rinnovi e anticipo di mercato su tutte. Uno dei rinnovi riguarda Denzel Dumfries. Come vi abbiamo raccontato, l’Inter ha avanzato la propria proposta di rinnovo all’esterno olandese. Nei pochi giorni trascorsi però, Dumfries ha aumentato le proprie riserve sulla firma. Anche a causa dell’interesse dei club di Premier League che da un paio di stagioni gli fanno il filo. Per questo l’Inter ha deciso di sondare il terreno per tutelare la propria fascia destra in vista della stagione che verrà. Anche se alla fine potrebbe non farsene nulla, nel caso Dumfries decida di firmare il rinnovo e restare.

La strategia dell'Inter per la fascia destra
Holm è uno dei candidati principali a essere il titolare sulla fascia destra dell’Inter nella prossima stagione.

Chi sulla fascia destra dell’Inter il prossimo anno?

L’acquisto, necessario in caso di addio di Denzel, sarà il titolare. Buchanan infatti è stato utilizzato a sinistra e in una posizione più avanzata. Darmian, invece, è visto come un ottimo rincalzo. Sia sulla fascia che come braccetto di difesa. Proprio per questo Marotta e Ausilio si sono ritrovati con qualche nome sui loro taccuini. In cima alla lista ci sono due conoscenze del campionato italiano: Holm e Kayode. Il primo è in prestito all’Atalanta che ne possiede i diritti sul riscatto. Voci di corridoio però raccontano che i bergamaschi potrebbero non esercitare il riscatto di circa 8 milioni e rimandarlo allo Spezia, nonostante l’ottima stagione disputata dallo svedese. L’Inter potrebbe fare l’investimento e promuoverlo a titolare della propria fascia destra.

La strategia dell'Inter per la fascia destra
Kayode in stagione ha disputato 34 partite, mettendo a segno 1 rete e 4 assist con la maglia della Fiorentina.

Kayode invece sembra essere il futuro esterno della Nazionale e la Fiorentina lo sa bene. L’esterno è forte e la sua prezzo è sempre più alto. In questo momento Commisso lo valuta circa 20 milioni e chissà come andrà in caso di vittoria della Conference da parte della Viola. O se Michael dovesse essere convocato per l’Europeo, sfoderando prestazioni di qualità.

L’ultima opzione per la dirigenza nerazzurra, sembra essere quella che porta ad Aaron Wan-Bissaka. L’esterno del Manchester United ha prolungato il proprio contratto a gennaio, allungandolo fino a giugno 2025. In questo modo i Red Devils possono ricavare qualcosa dalla sua cessione al posto di perderlo a zero in estate.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui