Svizzera-Turchia, le formazioni ufficiali: vietato sbagliare

0

Entrambe hanno un solo risultato a disposizione per sperare nella qualificazione agli ottavi: Svizzera e Turchia sono all’ultima spiaggia nella terza giornata del gruppo A (di seguito le formazioni ufficiali). Gli elvetici hanno deluso fino a questo momento, non riuscendo a conquistare la vittoria contro il Galles e facendosi annichilire da una bella Italia nel secondo match. I rossocrociati possono ancora sperare nel secondo posto, con una vittoria sui turchi e una sconfitta dei britannici contro gli Azzurri: a parità di punti col Galles sarà decisiva la differenza reti. La Svizzera partecipa per la quinta volta all’Europeo nelle ultime sette edizioni. Eliminata nella fase a gironi del 1996, 2004 e 2008, è arrivata seconda ai gironi nel 2016 dietro la Francia ed è uscita agli ottavi, perdendo ai rigori contro la Polonia.

La Turchia ha un piede e mezzo fuori dall’Europeo ma può ancora sperare nella qualificazione agli ottavi, battendo la Svizzera e sperando di passare tra le quattro migliori terze. Sarebbe decisiva la differenza reti a parità di punti: la nazionale biancorossa parte con un certo svantaggio avendo subito cinque reti senza realizzarne alcuna. La Turchia è alla quinta presenza al Campionato Europeo e ha esordito alla fase finale nel 1996. Ha raggiunto i quarti nel 2000 e la semifinale nel 2008, ma non è riuscita a qualificarsi per le edizioni 2004 e 2012. Sono 15 i precedenti con la Svizzera: bilancio a favore della Turchia che vanta 8 vittorie contro le 4 elvetiche, 3 invece i pareggi.

Arbitra l’incontro lo sloveno Slavko Vinčić, assistenti Tomaž Klančnik e Andraž Kovačič. Quarto uomo lo svedese Andreas Ekberg, al VAR il tedesco Bastian Dankert e assistenti VAR i connazionali Christian Dingert, Christian Gittelmann e Marco Fritz. Fischio d’inizio ore 18,00 al “Baku Olympic Stadium” di Baku.

Svizzera-Turchia, le formazioni ufficiali

SVIZZERA (3-4-1-2): 1 Sommer; 4 Elvedi, 5 Akanji, 13 Rodríguez; 3 Widmer, 8 Freuler, 10 Xhaka, 14 Zuber; 23 Shaqiri; 9 Seferović, 7 Embolo.

PANCHINA: 12 Mvogo, 21 Kobel, 2 Mbabu, 6 Zakaria, 11 Vargas, 15 Sow, 16 Fassnacht, 17 Benito, 18 Mehmedi, 19 Gavranović, 22 Schär, 25 Cömert.

ALLENATORE: Vladimir Petković.

TURCHIA (4-5-1): 23 Çakır; 2 Çelik, 3 Demiral, 4 Söyüncü, 25 Müldür; 7 Ünder, 6 Tufan, 22 Ayhan, 21 Kahveci, 10 Çalhanoğlu; 17 B. Yılmaz.

PANCHINA: 1 Günok, 12 Bayındır, 5 Yokuşlu, 8 Toköz, 9 Karaman, 11 Yazıcı, 14 Antalyalı, 15 Kabak, 16 Ünal, 18 R. Yılmaz, 19 Kökçü, 26 Dervişoğlu.

ALLENATORE: Şenol Güneş.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui