Termina l’avventura di Gattuso alla guida del Marsiglia: a breve l’ufficialità dell’esonero

0

Dopo nemmeno cinque mesi dal suo arrivo sulla panchina del Marsiglia, pochi minuti fa è arrivata la notizia dell’esonero di Gennaro Gattuso. Una notizia questa, riportata dall’esperto di mercato Fabrizio Romano a conferma dei rumors degli ultimi giorni. Fatale per l’ex allenatore del Milan è stato il passo falso nell’ultimo turno di Ligue 1 sul campo del Brest. Una sconfitta per 1-0 causata dal gol messo a segno nel finale da Pierre Lees Melou nonostante l’inferiorità numerica dei padroni di casa. Con ancora zero vittorie ottenute in questo inizio di 2024 e con il quarto posto distante otto lunghezze, l’OM ha deciso di sollevare dalla guida tecnica il campione del mondo 2006.

Gattuso-Marsiglia: termina dopo cinque mesi l’esperienza del campione del mondo

Decisamente non positive le ultime esperienza di Rino Gattuso nel ruolo di allenatore. Dopo aver sfiorato la qualificazione in Champions League alla guida del Napoli ed esser stato esonerato poche ore dopo il fatale pareggio contro il Verona, il campione del mondo 2006 è ripartito con entusiasmo dal Valencia. Un entusiasmo, però, che non ha portato i frutti sperati, rescindendo addirittura il contratto con Los Murcielagos nel mese di gennaio. A settembre, invece, il tecnico calabrese ha accettato la proposta di un Marsiglia in crisi di risultati. Una sfida accolta con la voglia di riscattarsi e mettere in mostra le sue idee per tentare la risalita in classifica del club transalpino.

Dopo nemmeno cinque mesi, però, la sua avventura in terra francese è giunta già al capolinea. In 24 incontri sulla panchina dell’OM, l’allenatore calabrese ha ottenuto 9 vittorie, 8 pareggi e 7 sconfitte in tutte le competizioni. Un bottino che gli è costato un deludente nono posto in Ligue 1 e l’eliminazione nei sedicesimi di finale di Coppa di Francia contro il Rennes. In attesa dell’ufficialità dell’esonero da parte del Marsiglia, iniziano già a circolare possibili sostituti dell’ex allenatore di Pisa e OFI Creta. Sempre secondo Fabrizio Romano, in cima alla lista prevale il nome di Jean-Louis Gasset esonerato dalla Costa D’Avorio durante la fase a gironi della Coppa d’Africa.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui