Torino-Atalanta (1-2), Gasperini: “La classifica è straordinaria”

0

La giornata odierna di Serie A è finita con il posticipo di giornata Torino-Atalanta. La partita è stata fin da subito molto equilibrata con le due squadre che hanno cercato di superare la barriera difensiva della rivale. Questo fino al 34esimo quando Davide Zappacosta ha trovato il goal del vantaggio per i nerazzurri. Da quel momento c’è stato molto spazio per il Torino che ha cercato di pareggiare prima dello scadere nel primo tempo. Ma nulla di fatto, e all’inizio della ripresa la squadra padrona di casa è ancora in svantaggio. Ma non molla e quarantaquattro minuti dopo il goal di Zappacosta, al 75esimo, un errore di Musso permette il pareggio di Sanabria. Ma non finisce qui. Infatti, ci pensa Zapata dopo 12 minuti a portare nuovamente in vantaggio la sua squadra. E così finisce questa partita. Dopo Torino Atalanta, Gasperini ha così commentato il risultato. 

Torino Atalanta, Gasperini: “La svolta l’ha fatta Duvan Zapata”

È un Gasperini molto tranquillo e sorridente quello che si è mostrato ai giornalisti Sky, anche se non ha perso di vista l’obiettività ammettendo che la partita della sua squadra non è stata propriamente il massimo. Ma ciò non toglie la soddisfazione dei tre punti post partita e soprattutto l’avvicinarsi sempre di più alla Champions League. Questo è ciò che ha detto: “Con quel tipo di squadre come il Torino devi fare la partita, devi avere molta qualità e noi non abbiamo fatto una buona partita sul piano tecnico ma non abbiamo concesso molto. Mi è piaciuta la reazione al loro goal. La vittoria di stasera ci dà una spinta in più“.

Riguardo allo stato della sua squadra: “Non abbiamo la qualità, la forza fisica e l’energia per fare un certo tipo di calcio. Ci sono tanti modi per giocare, per fortuna. Serve qualità di palleggio alta, serve essere saldi e non sempre è possibile ma siamo in zona Europa dalla prima giornata. Due punti contro Milan, Roma, e Inter sono potenzialmente importanti. Con questo risultato mandiamo un messaggio a noi stessi. In casa non abbiamo fatto benissimo ma possiamo capovolgere l’andamento“.

Sulla Champions League: “Ragionare pensando alla Champions si rischia di finire delusi e frustati. Ci sono dei traguardi relativi che vanno raggiunti, possiamo raggiungere buoni risultati senza dover vincere uno scudetto. Raggiungere l’Europa, però, sarebbe molto bello“.

Sulla prossima partita contro lo Spezia: “Dobbiamo già pensare alla prossima partita. Lo Spezia deve salvarsi e avrà una disperazione particolare che può metterci in difficoltà“.

Su Zapata: “Ho sempre pensato che per vincere le partite devi avere attaccanti. Duvan è un ottimo attaccante e sfrutta bene la sua freschezza. Averlo così è fondamentale e nel calcio di oggi con 5 sostituzioni è un arma in più”.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui