Torino-Bologna (1-1), Giampaolo: ”Non rimprovero i miei”

0
Torino-Bologna (1-1), Giampaolo: ”Non rimprovero i miei”

Il Torino di Giampaolo manca ancora la vittoria contro il Bologna, partita giocata con tanto carattere ma poca lucidità. La situazione in classifica ora è davvero critica e in qualche modo i granata devono trovare il modo di cambiare rotta. 

Torino-Bologna (1-1), Giampaolo: ”i ragazzi hanno dato tutto”

Alla fine del match Giampaolo si sfoga in conferenza stampa difendendo la prestazione della sua squadra contro il Bologna: ”Eravamo consapevoli dell’importanza della gara e non posso rimproverare ai miei di non averci provato. Quando arrivi da una serie di risultati negativi non ne vieni fuori di colpo, è una cosa che non succede a nessuna squadra al mondo. Occorre fare un lavoro lungo, bisogna ricostruire la fiducia un passo alla volta. C’è bisogno di fede e bisogna risultare credibili.” 

Giampaolo: ”il trend va cambiato”

L’allenatore del Toro prova ad analizzare in modo lucido la partita e la situazione dei granata: “Era una partita che bisognava vincere, la consapevolezza di aver mancato una grande occasione per fare i 3 punti è chiara. Per vincere la partita dovevamo farla, non aspettare il Bologna dopo il gol subito. La squadra ha giocato per vincere con le proprie caratteristiche, ma anche l’avversario aveva qualità”.

Il momento è difficile come sostiene l’allenatore: “Il trend va cambiato, i calciatori ci hanno provato nonostante le difficoltà”, prosegue, “abbiamo tentato di giocare spesso da dietro, poi non siamo stati bravi a dare soluzioni a Bremer quando lo pressavano”. La squadra sembra bloccata dal punto di vista mentale e psicologico, in merito Giampaolo è sicuro: “L’autostima si costruisce con una serie di risultati positivi, penso che questo gruppo porti avanti queste difficoltà dal girone di ritorno dello scorso anno, quando sei nelle zone basse di classifica devi costruirti con il tempo le consapevolezze per tirartene fuori”.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui