Torino-Juventus (0-1), Juric: “Dominata la Juventus”

0
Torino-Juventus (0-1), Juric: “Dominata la Juventus”

L’allenatore del Torino, Ivan Juric, ha parlato al termine del Derby perso dai granata contro la nuova Juventus di Max Allegri. 

Per l’allenatore croato, nonostante il risultato, la soddisfazione per la bella partita rimane; i granata pagano le tante assenze soprattutto nel reparto offensivo. 

Torino-Juventus, Juric: “Grandissimo primo tempo”

Ivan Juric ha parlato cosi della gara dei suoi ragazzi: “Penso che abbiamo fatto un grandissimo primo tempo. Alzando qualità in certe situazioni potevamo fare più male alla Juve. Nel secondo tempo hanno accelerato, noi abbiamo tenuto per lunghi tratti. I ragazzi hanno dato il massimo, tanti erano in posizione non naturale come Lukic e ne risenti un po’. Nel calcio si pagano tutte le cose, anche gli errori fatti durante la settimana di situazioni che potevamo gestire meglio“. 

Sui vari errori commessi durante i novanta minuti: “Ci manca un po’ di conoscenza del gioco. Nel primo tempo abbiamo creato superiorità e sinistra e dominato. Nel secondo tempo dovevamo andare sulla destra e in quel momento non avevamo la lucidità di capire e cambiare. Penso che debba venire con il tempo. Ci sono situazioni in cui far meglio“. 

“Avevamo delle assenze”

L’allenatore croato dei granata ha parlato cosi delle assenze: “Avevamo delle assenze. In attacco mancavano Pjaca, Praet, Belotti. Non avevamo un cambio delle caratteristiche giuste ma dobbiamo migliorare tecnicamente e alzare il livello del giro palla. Dispiace, per lunghi tratti è stata una partita ottima“. 

Sul secondo tempo giocato dal Torino contro la Juventus in crescita: “Ci siamo sistemati ma ci voleva un po’ di tempo. Possiamo fare di più in queste situazioni. Ancora non le riconosciamo e non abbiamo così tanto tempo di lavorare. Poi comunque giochi contro la Juve, con grandissimi giocatori, entra gente fresca e alza il ritmo. Bisogna essere realisti, così soffri un po’. Dispiace, nel primo tempo dovevamo far gol“.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui