Torino-Juventus, Allegri: “Chiellini titolare”

0
conferenza Juventus Chelsea Allegri

La vigilia di Torino-Juventus, derby della Mole, si è aperta alle 12.30 con le parole di Massimiliano Allegri che ha annunciato la titolarità di Giorgio Chiellini. Torino e Juventus si affronteranno domani alle 18.00 allo Stadio Olimpico del capoluogo piemontese. Stracittadina sentita fin dai tempi del Grande Torino per poi passare all’ultimo scudetto dei granata nel 1976 proprio davanti ai cugini bianconeri. Erano gli anni di Luigi Radice alla guida del Toro, mentre le zebre erano allenate da Carlo Parola. Dagli anni ’80 in poi l’ascesa europea della Vecchia Signora, mentre il Torino vedrà negarsi la vittoria della Coppa Uefa nel 1992 ad Amsterdam complice un arbitro distratto che nega un rigore ai ragazzi di Mondonico. Iconica la protesta del tecnico cremonese che solleva una sedia in aria, un po’ per dar voce ai suoi tifosi impotenti davanti ai televisori. Storie di un calcio diverso, lo spirito granata si impossessa del mister mentre l’altra sponda si gode l’imminente arrivo di Alessandro Del Piero. Tuttavia l’ultimo derby tinto di granata risale al 2015 con i gol di Fabio Quagliarella Matteo Darmian.

Torino-Juventus, Allegri elogia il suo collega: “Juric fa un ottimo lavoro”

Ironia della sorte proprio il nuovo tecnico dei granata ha regalato l’accesso in Champions League ai bianconeri la scorsa stagione, grazie al pareggio esterno del suo Hellas Verona Napoli. Tuttavia il tecnico di Livorno ha espresso parole al miele per il tecnico croato affermando: “Affrontiamo un Torino che corre, pressa. Juric sta facendo un ottimo lavoro, è un allenatore che ha trasmesso alla squadra dei concetti su come giocare che incarnano lo spirito Toro. Sarà una partita complicata, bisognerà ribattere colpo su colpo. Sono coloro che han concesso meno occasioni agli avversari. Bisogna stare dentro la partita per 95’ “. Proprio quello spirito che ai granata è mancato nelle ultime stagioni e che sembra essere ritrovato con l’ex mister di Crotone Genoa. Infatti entrambe le compagini hanno ottenuto 8 punti in questo avvio di campionato, una vera sorpresa per il nostro calcio. 

Il tecnico bianconero sottolinea: “Dobbiamo sistemare la classifica”

La Juventus è comunque reduce dall’importante vittoria di mercoledì contro il Chelsea in Champions League, ma resta dietro per quella che è la classifica di Serie A. Per questo Allegri in vista di Torino-Juventus ha chiarito: “Non è questione di difficoltà, bisogna essere consci che in campionato siamo in ritardo. Per noi sono tutte finali per sistemare la classifica. Il Torino erano tanti anni che non subiva 6 gol all’inizio”. L’allenatore ha poi invitato il suo numero 20, Federico Bernardeschi, a ripartire dall’assist contro i blues per recuperare quanto perso nelle ultime stagioni: ” Per lui non è una questione tecnica, è solo fisica. Mercoledì ha fatto una partita importante di livello fisico, mettendoci una giocata straordinaria sul gol. Federico ha costruito quella giocata, ma non si deve accontentare di quello. “

Appuntamento a domani con le nostre formazioni ufficiali della stracittadina di Torino: la superbia dei granata o l’esperienza dei bianconeri?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui