Torino-Lazio, formazioni ufficiali: c’è Caicedo con Immobile

0

Torino-Lazio apre la 29^ giornata di Serie A. All’ “Olimpico Grande Torino” i granata alla ricerca di riscatto dopo la sonora sconfitta subita a domicilio del Cagliari. Un passo indietro per la squadra di Longo, che era tornata a vincere contro l’Udinese (seppur a fatica) e sperava di uscire da un periodo difficile. La classifica, inoltre, non è rasserenante: il Toro ha un vantaggio di 6 punti sul terzultimo posto, un margine non così ampio. I piemontesi cercheranno dunque di fare punti contro una Lazio galvanizzata dal successo in rimonta contro la Fiorentina. I biancocelesti inseguono la Juventus a quattro punti e non intendono perdere terreno per arrivare allo scontro diretto con i bianconeri avendo un margine ridotto.

Fischio d’inizio ore 19,30. Arbitra Davide Massa, assistenti Longo e Schenone, quarto uomo Abisso, al V.A.R. Nasca, A.V.A.R. Tegoni.

Formazioni ufficiali di Torino-Lazio

Nel Toro assente Baselli per l’infortunio al ginocchio, per lui stagione finita. Longo ne cambia tre rispetto alla trasferta di Cagliari: in difesa spazio a Lyanco al posto di Izzo, in mediana dentro Lukic per Berenguer, in avanti Verdi fa rifiatare Edera. In casa Lazio, solo un cambio per Simone Inzaghi rispetto all’undici iniziale della sfida con la Fiorentina, dentro Radu al posto di Bastos. In attacco conferma per Caicedo al fianco di Immobile, in panchina Correa. Ai box Luiz Felipe (affaticamento muscolare), Lucas Leiva (fastidio al ginocchio) e Lulic (problema alla caviglia, stagione finita). Recupera Cataldi dopo la distorsione alla caviglia rimediata contro l’Atalanta, va in panchina.

TORINO (3-5-2): 39 Sirigu; 4 Lyanco, 33 N’Koulou, 36 Bremer; 29 De Silvestri, 88 Rincon, 7 Lukic, 23 Meitè, 34 Ola Aina; 24 Verdi; 9 Belotti.

PANCHINA: 18 Ujkani, 25 Rosati, 30 Djidji, 5 Izzo, 15 Ansaldi, 17 Singo, 21 Berenguer, 80 Adopo, 20 Edera, 22 Millico, 11 Zaza, 19 Greco.

ALLENATORE: Moreno Longo.

LAZIO (3-5-2): 1 Strakosha; 4 Patric, 33 Acerbi, 26 Radu; 29 Lazzari, 21 Milinkovic-Savic, 16 Parolo, 10 Luis Alberto, 22 Jony; 20 Caicedo, 17 Immobile.

PANCHINA: 24 Proto, 23 Guerrieri, 13 Armini, 52 Falbo, 49 Silva, 93 Vavro, 15 Bastos, 5 Lukaku J., 32 Cataldi, 8 Anderson D., 28 Anderson A., 77 Marusic, 11 Correa. 

ALLENATORE: Simone Inzaghi.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui