Torino-Parma 1-1, D’Aversa: “Siamo stati bravi a riprendere la partita”

0

Nel primo recupero della 25esima giornata, Torino e Parma hanno pareggiato 1-1. I ducali di mister D’Aversa sono riusciti ad ottenere un buon pareggio su un campo molto difficile e contro una squadra fisica come il Torino che aveva grande bisogno di punti per migliorare una classifica che vede i granata coinvolti nella lotta per non retrocedere. 

D’Aversa: “Recuperare una partita contro una squadra fisica come il Toro è un ottimo segnale”

Torino-Parma 1-1, D'Aversa: "Siamo stati bravi a riprendere la partita"

Il tecnico dei crociati è abbastanza soddisfatto per il punto conquistato in casa del Torino: “Siamo andati sotto e siamo stati bravi a riprendere la partita, chiaro che si sono commessi degli errori perché il Torino poteva andare in vantaggio con il rigore su cui è stato bravo Sepe. L’aspetto positivo è stato che dopo tre mesi c’è stata una bella partita da parte di entrambe le squadre. Sbloccare la partita subito è stato un vantaggio non indifferente per loro, perché sono una squadra molto fisica per cui siamo stati bravi noi a recuperare una partita che non era semplice.”

D’Aversa nelle sue dichiarazioni si sofferma sull’obiettivo della sua squadra, sulle condizioni fisiche e sulla nuova regola dei cinque cambi:

“Cambia poco l’obiettivo che ci vogliamo prefissare, se ci vogliamo togliere delle soddisfazioni dobbiamo prima raggiungere la salvezza e poi penseremo al resto. Alla fine qualcuno è calato ma è inevitabile, manca il ritmo gara. È importante poter fare cinque cambi, ora a fine partita analizzeremo le condizioni dei giocatori.”

Kulusevski adesso deve dimostrare il suo valore

Infine il tecnico esprime le sue considerazioni sul talento svedese, promesso sposo dei bianconeri ma che dovrà concludere la stagione al Parma: “Pur essendo giovane è molto maturo, come Dejan ci sono tanti giocatori in prestito. Chiaro che su di lui pesa l’ingaggio che andrà a guadagnare l’anno prossimo, ma adesso deve dimostrare che la Juventus ha fatto un investimento giusto“.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui