Torino-Udinese, Giampaolo “Tutti abbiamo responsabilità”

0
Torino-Udinese, Giampaolo “Tutti abbiamo responsabilità”

7 sconfitte in 11 giornate. E’ il triste bilancio della prima parte di stagione per i granata. Il Torino di Giampaolo cade tra le mura amiche contro un Udinese ritrovato, grazie alle 3 vittorie messe a segno nelle ultime altrettante giornate. Primo tempo di marca friulana, passata avanti meritatamente al 24′ con l’incursione di Pussetto. L’undici di Gotti ha messo alle corde il Toro, grazie anche alla tattica vincente della coppia di attacco veloce, formata dall’autore del gol e Deulofeu. I primi 10 minuti della seconda frazione di gioco sono la copia di quanto si era visto nella prima, con l’Udinese che raddoppia grazie ad un gioiello del suo capitano, Rodrigo de Paul. Il Torino si aggrappa alla freschezza di Bonazzoli che prima serve l’assist per Belotti ad accorciare le distanza e un minuto dopo pareggia i conti con un preciso sinistro all’angolino. Sembra il preludio ad una rimonta fondamentale per il cammino dei granata, ma l’ennesima amnesia difensiva concede, due minuti più tardi, il 2-3 a Nestorovski

Torino-Udinese, Giampaolo “Con la società rapporto diretto”

L’ennesima sconfitta sembra, al momento, non far traballare la panchina di Giampaolo. Il tecnico granata conferma il buono rapporto con la società. “Se la squadra è lì ho le mie responsabilità, per quanto riguarda il rapporto con la società è chiaro, io continuo e lavoro con serietà e professionalità. Penso all’allenamento di domani, il resto mi interessa meno”.

Sconfitta che divide le responsabilità tra staff e giocatori. “Ribadisco, abbiamo fatto alcune buonissime gare, oggi non mi sono piaciuti, sto lavorando dalla mattina alla sera per dare alla squadra certe sicurezze e permettergli di giocare al calcio. Poi quando è tutto perso butti il cuore oltre l’ostacolo, recuperi il match ma prendi il terzo buttando via tutto perché la reazione è stata piratesca”.

Bonazzoli ha sostituito alla grande un deludente Zaza. “Le valutazioni le facciamo settimanalmente, chi scende in campo scende per valutazioni fatte su tanti aspetti. Zaza non stava facendo male, Bonazzoli è entrato bene, non sono questi secondo me i problemi. La squadra deve trovare la serenità giusta per fare ciò che sa, con giocatori freschi e che sentono meno il passato magari c’è più serenità”.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui