Torino-Udinese, prima vittoria per Longo con i granata

0

Dopo sette partite a digiuno dai tre punti, il Torino di Longo torna a vincere battendo l’Udinese all’ “Olimpico Grande Torino”. Decide una rete nel primo tempo del ‘Gallo’ Belotti, che non segnava da otto gare. Si tratta della rete numero 10 in campionato, che consente al centravanti granata di stabilire un record: è l’unico giocatore ad andare in doppia cifra nelle ultime cinque stagioni. Meglio nella storia del Torino ha fatto solo un certo Pulici, segnando almeno dieci gol per sette stagioni di fila. Un successo fondamentale per i granata che possono respirare in classifica, allontanandosi di sei punti dalle zone basse. Per Moreno Longo è la prima vittoria sulla panchina del Torino, la seconda per lui in Serie A dopo quella con il Frosinone.

Longo: «La squadra meritava questa vittoria»

Soddisfatto il tecnico granata ai microfoni di SkySport per un successo che mancava da gennaio. «Sono contento di questa vittoria, la squadra lo meritava dopo sette partite senza i tre punti. Ci serviva per ritrovare l’orgoglio e dire che ci siamo, sappiamo che la strada è ancora lunga e faticosa ma questo successo è il primo passo per ritrovare il nostro dna». Dopo il vantaggio il Torino ha sofferto il ritorno dell’Udinese, che ha spaventato Sirigu in diverse circostanze. «Giocando ogni tre giorni – ha spiegato Longo – è normale incappare in queste partite in cui, pur andando in vantaggio, non riusciamo a gestirlo e subiamo il ritorno dell’avversario. Ho visto spirito di sacrificio e compattezza, ma abbiamo ancora tanto da migliorare come nella gestione del pallone, che dev’essere più fluida».

E’ il secondo risultato positivo per il Toro dopo la ripresa del campionato. «Quelle dopo il lockdown sono partite diverse. Contro il Parma meritavamo di vincere e abbiamo raccolto solo un punto, oggi invece i ducali hanno vinto con quattro gol in trasferta. Penso che ne vedremo tante di queste gare». Longo esalta il suo reparto offensivo, in particolare il giovane Edera autore dell’assist per il vantaggio di Belotti. «Edera è il giocatore ideale per sostenere due attaccanti come Belotti e Zaza. E’ un giocatore che sta lavorando con abnegazione ed entusiasmo, facendo bene nelle due fasi e sfruttando al meglio le sue caratteristiche».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui