Tottenham-Everton, le formazioni ufficiali: Bentancur titolare

0

Il Tottenham cerca di avvicinare la zona Champions League, ma di fronte troverà un Everton a caccia di punti per la salvezza (di seguito le formazioni ufficiali). Gli Spurs vengono dalla larga vittoria contro il Leeds nell’ultimo turno di campionato. Attualmente sono settimi in classifica a sei punti dal quarto posto per il quale sono in lotta anche Arsenal, Manchester United e West Ham. Per Kane e compagni sarà una rincorsa molto complicata, considerando soprattutto l’ottimo momento dei Gunners che hanno scalato diverse posizioni. In vista della gara di stasera, un precedente porta bene al Tottenham che ha vinto nove delle ultime 12 partite di Premier League nella giornata di lunedì, con una sola sconfitta nell’ottobre 2018 contro il Manchester City. Inoltre, nelle ultime 18 gare di campionato contro i Toffees i londinesi perso solo una volta.

Per l’Everton si tratta di una stagione assolutamente complicata, come dimostra il quartultimo posto attuale con un solo punto di vantaggio sulla zona retrocessione. I Toffees sono reduci da sei sconfitte nelle ultime sette partite di campionato, anche se nell’ultimo match giocato hanno ottenuto la qualificazione ai quarti di FA Cup (affronteranno il Crystal Palace) battendo il Boreham Wood. Traguardo speciale, questa sera, per il portiere Jordan Pickford che tocca la presenza numero 200 in Premier League, diventando il 21° giocatore a riuscirci. Inoltre, è il quinto a raggiungere questo obiettivo nella competizione il giorno del suo compleanno dopo Noel Whelan, Jimmy Floyd Hasselbaink, Pablo Zabaleta e Victor Moses.

Arbitro dell’incontro è Stuart Attwell, assistenti Dan Cook e Dan Robathan; quarto uomo Martin Atkinson, al VAR c’è John Brooks mentre l’assistente VAR è Timothy Wood. Fischio d’inizio ore 21:00 al “Tottenham Hotspur Stadium” di Londra.

Tottenham-Everton, le formazioni ufficiali

TOTTENHAM (3-4-2-1): 1 Lloris; 4 Romero, 15 Dier, 33 Davies; 2 Doherty, 5 Højbjerg, 30 Bentancur, 19 Sessegnon; 21 Kulusevski, 7 Son; 10 Kane.

PANCHINA: 22 Gollini, 3 Reguilón, 6 Sánchez, 12 Royal, 14 Rodon, 8 Winks, 42 White, 23 Bergwijn, 27 Lucas Moura.

ALLENATORE: Antonio Conte.

EVERTON (4-3-3): 1 Pickford; 23 Coleman, 4 Holgate, 5 Keane, 2 Kenny; 16 Doucouré, 6 Allan, 30 Van de Beek; 9 Calvert-Lewin, 7 Richarlison, 24 Gordon.

PANCHINA: 15 Begovic, 19 Mykolenko, 32 Branthwaite, 14 Townsend, 21 André Gomes, 34 El Ghazi, 36 Alli, 17 Iwobi, 33 Rondón.

ALLENATORE: Frank Lampard.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui