Tra Barcellona e Xavi sarà addio: nuovi volti per la panchina

0

Una delle storie d’amore calcistiche più longeve e passionali di sempre sta per giungere al termine, o per lo meno subirà una pausa da prospettarsi molto lunga: prima giocatore fidato per venti anni dalle giovanili fino alla prima squadra e al successo massimo, poi, allenatore dalla grande stima, l’ex centrocampista e attuale tecnico del Barcellona, lo spagnolo Xavi, ha da tempo annunciato che alla fine della stagione calcistica 2023/24 sarà addio dalla panchina dei Blaugrana. Motivo per il quale in vista dell’imminente estate la società del club spagnolo si sarebbe già messa alla ricerca di un sostituto all’altezza. Capace di traghettare la squadra verso successi sempre più alti, dato che negli ultimi anni il blasone (soprattutto europeo) ha lasciato decisamente desiderare. Sul taccuino del presidente Joan Laporta sarebbero finiti tre nomi.

Allarme panchina per il Barcellona: Flick come post-Xavi

Probabilmente una scelta inaspettata, magari frutto della necessità di progredire e, prima, prendersi una giusta pausa di riflessione in modo da progettare il meglio per il prosieguo della carriera da allenatore: Xavi a partire dal 1 luglio 2024 non sarà più il tecnico del Barcellona, squadra che prima ha onorato in campo come calciatore e, da qualche anno a questa parte, ha comandato dalla panchina con discreti risultati. Infatti, dal suo approdo al comando dei Blaugrana, nel 2021, lo spagnolo ha collezionato due successi. Niente meno che il campionato nazionale de La Liga, lo scorso anno, e la Supercoppa Spagnola (sempre nel 2023).

Le campagne in Europa, sia in Champions League che in Europa League, sono da dimenticare. Anche se nella stagione ancora in corso il Barcellona è impegnato nel doppio confronto dei quarti di finale della “Coppa dalle Grandi Orecchie” contro il PSG. A prescindere da come si concluderà l’anno a giugno, però, è bene ricordare che la decisione da parte dello stesso Xavi di abbandonare la panchina è già stata presa. Il presidente della società, Joan Laporta, stando a quanto riportato dal Mundo Deportivo avrebbe messo nel mirino come rimpiazzo tre allenatori.

Il preferito rimane sempre Luis Enrique, come citato già dalla nostra Redazione qualche settimana fa. Anche se questa resta l’opzione meno percorribile al momento vista la difficoltà nel potersi liberare dell’attuale vincolo contrattuale con i francesi del PSG. Dall’estero piace molto, invece, Hansi Flick. Il tedesco è attualmente svincolato e in cerca di una sistemazione dopo essere passato per Bayern Monaco e Nazionale tedesca. Con una buona proposta economica e un progetto ferreo l’allenatore potrebbe agevolmente accettare la chiamata dei Blaugrana. L’alternativa rimane, infine, la soluzione interna Rafa Marquez, impegnato al momento nella gestione della Primavera della squadra.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui