Turchia, Montella si affida ai suoi “ragazzini d’oro” ad Euro2024

0
Turchia, Montella si affida ai suoi “ragazzini d’oro” ad Euro2024

La Turchia è pronta a volare in Germania per disputare Euro2024, dove seppur non tra le favorite punta a stupire, con Montella che in attacco si affida a 3 giocatori classe 2005

I 3 “ragazzini d’oro” del calcio turco scelti dal commissario tecnico italiano sono nell’ordine: il talento del Real Madrid Arda Guler, la punta del Besiktas Semih Kilicsoy e il fantasista della Juventus Kenan Yildiz

Difficile che tutti e 3 partano titolari nei match, ma più che probabile che nel corso dei 90′ di gioco possano trovare spazio. Il talento e le qualità per trascinare la Turchia oltre la fase a gironi lo hanno tutto, ed i numeri in stagione parlano chiaro.

Yildiz-1-696x513-1 Turchia, Montella si affida ai suoi "ragazzini d'oro" ad Euro2024
Kenan Yildiz esulta ad uno dei suoi primi gol in bianconero. Alle spalle lo festeggia Milik, lo sfortunatissimo compagno polacco che vedrà gli Europei da casa infortunato.

Arda Guler ha impressionato tenendo una media gol-minuti giocati altissima in Liga. Il centravanti del Besiktas, Kilicsoy, ha siglato 13 reti nel campionato turco, mentre Yildiz si è messo in luce con la Juventus in più occasioni. 

Importante sottolineare inoltre come le loro caratteristiche fanno sì che possano giocare tutti insieme in un 4-2-3-1. Questo vuol dire che la Turchia ha davanti a sè anni in cui potersi divertire.

Turchia, Montella ad Euro2024 ha lasciato fuori Can Uzun, l’altro fortissimo “ragazzino d’oro”

Oltre ai 3 giovanissimi classe 2005 convocati da Vincenzo Montella, c’è un’altro “ragazzino d’oro” che meritava la convocazione per Euro2024 con la Turchia. Stiamo parlando di Can Uzun, giocatore che ha disputato una stagione strabiliante nella Serie B tedesca, dove con la maglia del Norimberga ha siglato 19 reti e fornito 2 assist. 

Prossimo ad accasarsi in qualche club della Bundesliga, si parla di una trattativa in dirittura d’arrivo con l’Eintracht Francoforte, è stato escluso all’ultimo dal CT. Montella infatti, non si è sentito di portare addirittura 4 giocatori classe 2005, tra l’altro tutti nel reparto offensivo

GJ_k0Q8WEAE-FtO-696x472-1 Turchia, Montella si affida ai suoi "ragazzini d'oro" ad Euro2024

Nonostante l’esordio in nazionale maggiore già fatto per volontà della Federazione, per evitare “scippi” della Germania dato che ha il doppio passaporto, Can Uzun dovrà aspettare ancora prima di rappresentare la Turchia in una grande manifestazione internazionale. 

Dopo aver sfogato tutto il suo dispiacere per l’esclusione in una lettera sui social, ha comunque detto di aver già in testa il prossimo obiettivo. Il pensiero è infatti rivolto già al Mondiale del 2026, dove vuole essere in rosa per rappresentare il suo paese. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui