Udinese-Milan (3-1), Pioli: “Sono deluso dal nostro lavoro”

0
Udinese-Milan (3-1), Pioli: “Sono deluso dal nostro lavoro”

Stefano Pioli, allenatore del Milan, ha parlato dopo la brutta prestazione contro l’Udinese allenato da Sottil. Alla Dacia Arena i rossoneri soffrono per novanta minuti l’intensità e la cattiveria imposta dai giocatori bianconeri. Troppo tardivi anche i cambi, inspiegabili gli ingressi di Krunic e Rebic nel momento in cui si deve recuperare una partita. Preoccupante il goal subito dopo due minuti dal pareggio di Ibrahimovic

Udinese-Milan, Pioli: “Non siamo al nostro livello”

Il tecnico della squadra milanese ha parlato cosi della gara e del momento dei suoi: “Partita negativa. Quando la sviluppiamo così, senza precisione né attenzione significa che l’allenatore ha lavorato male nella preparazione. Abbiamo giocato al di sotto delle nostre possibilità. Prestazione troppo bassa per il nostro livello. Sarebbe grave se pensassimo già ai quarti di finale. Siamo in difficoltà in campionato ma raggiungere i primi 4 posti per noi è troppo importanti. Non stiamo giocando al nostro livello e se scendiamo di livello poi rischiamo di fare prestazioni del genere. Sono sicuramente deluso dal nostro lavoro, ora dobbiamo sfruttare la sosta per alzare il nostro livello“. 

Sul cambio di modulo e la situazione davvero delicata di Rafael Leao: “Io credo che nelle altre partite abbiamo rischiato poco, subito poco e costruito di più. Stasera abbiamo giocato sotto ritmo, tecnicamente con troppi errori anche senza pressione avversaria. Quando sono entrati Rebic e Krunic siamo tornati al 4-2-3-1 ma non è questione di sistemi di gioco, bensì di qualità e intensità, che noi non siamo riusciti a mettere in campo. A Leao gli ho chiesto di essere incisivo, dentro la partita. Di essere un attaccante. Ma il rigore l’ha preso lui, le occasioni pericolose le ha avute lui. Quando gli arrivano pochi palloni tende ad abbassarsi. Stiamo lavorando per metterlo più vicino alla porta e quando l’ha fatto è stato pericoloso“. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui